il giornalino di Acuto - Frosinone

Home ::> Economia ::> Fiuggi, arriva al tavolo ministeriale la vertenza termali. Attesa per possibili compratori

Fiuggi, arriva al tavolo ministeriale la vertenza termali. Attesa per possibili compratori

  • PDF
Valutazione attuale: / 1
ScarsoOttimo 

FIUGGI - Un vertice tanto atteso quanto interlocutorio.

Lo potremmo definire così l'incontro di ieri al Ministero dello Sviluppo economico convocato per discutere la vertenza dei lavoratori delle terme.

Governo, sindacati, vertici della società Terme di Fiuggi  spa e Golf e istituzioni si sono seduti ieri, intorno a un tavolo, per discutere del futuro dei parchi termali ma anche del destino dei lavoratori. Soprattutto di quelle unità dichiarate in esubero.

La situazione è, e resta, delicata. Il nodo critico del mantenimento dei livelli occupazionali che a gran voce i sindacati richiedono è stato "passato" al Ministero del lavoro che dovrà dunque trattare sull'attuazione di strumenti di sostegno al reddito dei lavoratori termali. Questo il primo fronte che dunque passa nella mani del dicastero del lavoro.

Ma la seconda partita, quella che ha in mano il destino industriale delle terme stesse, resta al Mise, con la dirigenza della società che gestisce i parchi da cui ci si aspetta un nuovo piano industriale entro l'autunno. E' chiaro che resta decisivo il nodo delle risorse. Non solo quelle e breve termine che il presidente Sandro Lunghi ha promesso di poter attivare, ma soprattutto quelle in grado di garantire un rilancio in prospettiva. Insomma, per le terme fiuggine è necessario ragionare in grande.

E' per questo che in città si presta ascolto alle ennesime voci che vorrebbero una cordata di imprenditori italo-canadesi interessati a subentrare. Dal Mise non si conferma ovviamente. Ma dopo la bruciante vicenda della società londinese Vikay nessuno vuole più farsi facili illusioni.

La novità è che della vertenza delle terme è ora "competente" il Ministero e quindi il Governo. E' poco, ma di questi tempi meglio accontentarsi.

 

Per poter inserire i commenti è necessario loggarsi.
Se non sei un utente registrato, puoi registrarti ora.

Articoli più letti questo mese

Articoli più letti questa settimana

AVVERTENZA: questo sito consente l’invio di cookie di terze parti, per inviarti messaggi in linea con i tuoi interessi e a fini statistici. Proseguendo la navigazione l’utente presterà il consenso all’uso dei cookie. Per ulteriori informazioni o per negare il consenso,all'installazione di tutti o di alcuni cookies, si veda l'informativa sui coockies (cliccare qui).

Accetto i cookie da questo sito