il giornalino di Acuto - Frosinone

Home ::> Economia ::> Fondo emergenza neve nel Lazio, a Frosinone presentato il bando per aziende danneggiate

Fondo emergenza neve nel Lazio, a Frosinone presentato il bando per aziende danneggiate

  • PDF
Valutazione attuale: / 0
ScarsoOttimo 

FROSINONE - Alle ore 9.00 di giovedì 24 maggio aprirà lo sportello elettronico di Banca Impresa Lazio per presentare le domande di accesso al Fondo Neve. Con un semplice clic le imprese, ricadenti nei 21 Comuni della provincia di Frosinone riconosciuti dal DGR 52 del 17/02/2012 della Regione Lazio, potranno compilare il modulo e inoltrare la documentazione. Ieri pomeriggio, nella Sala convegni della Camera di Commercio di Frosinone, alla presenza di numerosi amministratori comunali, dei  rappresentanti di tutte le associazioni di categoria e di diversi titolari delle attività imprenditoriali colpite  dalle nevicate di febbraio scorso, è stato presentato il bando.
A fare gli onori di casa il presidente dell'Ente camerale Florindo Buffardi.

Ad illustrare i dettagli tecnici del bando la dott.ssa Donatella Visconti,  presidente di Banca Impresa Lazio che gestisce il fondo, il direttore della BIL dott. Enrico Alberto Pedretti, la responsabile del prodotto la dott.ssa Annalisa De Benedictis. In rappresentanza della Regione Lazio è intervenuta il consigliere regionale Alessandra Mandarelli.
In cosa consiste il Fondo Neve? Il Fondo Neve è parte  del programma della Regione Lazio a sostegno delle PMI che hanno subito danni per le nevicate straordinarie del febbraio 2012. La Regione Lazio ha stanziato 3 milioni di euro alle garanzie per le PMI, con i quali potranno essere finanziati fino a 30 milioni di euro. Le caratteristiche del Fondo sono: finanziamenti garantiti fino al doppio dei danni subiti;  garanzia a costo zero; istruttoria a costo zero; assenza di vincoli minimi di fatturato. L'intervento è finalizzato alla copertura dei costi per il recupero, la ricostruzione, la riparazione, il ripristino dei beni materiali del patrimonio aziendale.

«È stato un incontro importante» - ha dichiarato al termine il presidente Buffardi, il quale ha spiegato: «Oltre agli aspetti tecnici del bando sono emerse le criticità dello stesso. Oggi, presso la Camera di Commercio, sono state date risposte esaustive agli imprenditori che hanno avuto danni dalle straordinarie nevicate. La Banca Impresa Lazio ha preso appunti circa le difficoltà che bisogna ancora risolvere, ma anche noi faremo la nostra parte facendoci portavoce presso la Regione.  Le criticità emerse – spiega Buffardi - riguardano l'esclusione dal Bando di alcuni comuni e di alcune imprese che hanno sede legale in altre regioni mentre i siti produttivi in Ciociaria. Non ha importanza di chi è la colpa, ora dobbiamo risolvere il problema perché tutte le aziende danneggiate devono essere aiutate.  L'altra criticità sollevata dalle azienda è relativa alla tempistica nell'erogazione. E' stato garantito che i tempi saranno veloci. L'ultimo problema riguarda le aziende rimaste chiuse a causa degli ingenti danni. Per loro si presenta il problema relativo all'esibizione del DURC (Dichiarazione unica di regolarità contributiva). Chiederemo alla Regione la possibilità di rivedere tale procedura.  Mai come questa volta la Camera di Commercio ha svolto a pieno il proprio ruolo di Casa delle imprese mettendosi istituendo il Tavolo di crisi con tutti gli attori della provincia di Frosinone e mettendo a disposizione la struttura camerale sin dai giorni successivi alla calamità naturale. L'incontro di oggi è il segno tangibile del lavoro svolto» - ha concluso  il presidente Buffardi.

Per poter inserire i commenti è necessario loggarsi.
Se non sei un utente registrato, puoi registrarti ora.

Articoli più letti questo mese

Articoli più letti questa settimana

AVVERTENZA: questo sito consente l’invio di cookie di terze parti, per inviarti messaggi in linea con i tuoi interessi e a fini statistici. Proseguendo la navigazione l’utente presterà il consenso all’uso dei cookie. Per ulteriori informazioni o per negare il consenso,all'installazione di tutti o di alcuni cookies, si veda l'informativa sui coockies (cliccare qui).

Accetto i cookie da questo sito