il giornalino di Acuto - Frosinone

Home ::> Economia ::> Videocon Anagni, fumata grigia; rinvio al 22 giugno per concordato. Scalia: «Governo prema su Intesa»

Videocon Anagni, fumata grigia; rinvio al 22 giugno per concordato. Scalia: «Governo prema su Intesa»

  • PDF
Valutazione attuale: / 1
ScarsoOttimo 

ROMA - Ennesimo, snervante rinvio nella trattativa relativa al concordato preventivo per il salvataggio della Videocon di Anagni. Non è arrivato un “sì” a sorpresa dall’incontro odierno, ma neanche il temuto “no” definitivo che avrebbe spalancato la strada al fallimento definitivo. I “sì” hanno infatti raggiunto il 25% del totale dei creditori, per circa 21 milioni. Assolutamente decisiva a questo punto la posizione di Banca Intesa, che da sola “pesa” circa il 50% (38 milioni) del debito rimanente. Una nuova riunione è stata dunque convocata dal commissario Antonio Caiafa per il prossimo 22 giugno.

In serata il consigliere regionale del PD Francesco Scalia è tornato a sollecitare l’intervento del Governo e della Regione Lazio sul caso Videocon, affermando in una nota: «Chiedo ancora una volta alla Regione Lazio e al Ministero dello Sviluppo Economico di intervenire presso Banca Intesa per  chiudere definitivamente questa fase, ed aprirne una nuova in cui sarà possibile finalmente vedere lo stabilimento di Anagni tornare a produrre.
L’accordo raggiunto oggi – continua – non riguarda purtroppo i crediti vantati da Banca Intesa, che continua ad avere, in questa vicenda, un  atteggiamento di totale chiusura. Le sorti della Videocon e dei 1360 dipendenti dipendono esclusivamente dall’esito del concordato preventivo,e il rinvio di oggi, concede tempo alle istituzioni di attivarsi e sollecitare i creditori verso una risoluzione positiva per l'azienda e i lavoratori».

 

Ultimo aggiornamento Venerdì 11 Maggio 2012 18:27

Per poter inserire i commenti è necessario loggarsi.
Se non sei un utente registrato, puoi registrarti ora.

Articoli più letti questo mese

Articoli più letti questa settimana

AVVERTENZA: questo sito consente l’invio di cookie di terze parti, per inviarti messaggi in linea con i tuoi interessi e a fini statistici. Proseguendo la navigazione l’utente presterà il consenso all’uso dei cookie. Per ulteriori informazioni o per negare il consenso,all'installazione di tutti o di alcuni cookies, si veda l'informativa sui coockies (cliccare qui).

Accetto i cookie da questo sito