il giornalino di Acuto - Frosinone

Home ::> Economia ::> Anagni, Videocon: nessuna proposta migliorativa sul concordato: si profila l'ombra del fallimento

Anagni, Videocon: nessuna proposta migliorativa sul concordato: si profila l'ombra del fallimento

  • PDF
Valutazione attuale: / 2
ScarsoOttimo 

ANAGNI - Una mattinata di ansia e attesa per la Vdc Technologies e i suoi 1300 operai, che sotto la pioggia hanno sostato col fiato sospeso davanti al Tribunale di Frosinone, in attesa di notizie sull'assemblea dei creditori del gruppo Videocon.
Un'assemblea che si doveva pronunciare sull'ipotesi di concordato preventivo formulata dal commissario giudiziale Antonio Caiafa. Durante l'incontro però da parte della proprietà indiana Videocon della famiglia Dhoot non è arrivata alcuna proposta migliorativa rispetto a quanto già si sapeva: il 5% circa per tutti i creditori. Proposta non accettabile. Così Caiafa ha chiuso l'assemblea e rinviato tutto fra 21 giorni. Il rinvio ha il sapore dell'anticamera del fallimento per il sito di Frattarotonda.

 

Sembrano aver perso le speranze un pò tutti. Mentre cominciano a trapelare le indiscrezioni su "chi" ha avuto interesse a portare la situazione della Vdc a questo punto. Maggiori particolari sulla riunione odierna giungeranno nelle prossime ore. Ma ora sì che l'ombra del fallimento incombe. E una volta fallita, si sospetta adesso, in quanti avranno interesse a rilevare?
E' come trovarsi a cinque minuti dalla fine di una partita e avere un rigore contro dopo essere rimasti in dieci. Non si ha più forza e tempo per trovare soluzioni. Questo è il senso di scoramento che pervade soprattutto i lavoratori ex Videocolor, che di questa vicenda restano i tristi, impotenti,protagonisti.

Soprattutto per via dell'assenza di qualsiasi ipotesi di acquisto da parte della Ssim, l'azienda che ufficialmente avrebbe"potuto" rilevare l'impianto anagnino, stando proprio agli atti del concordato in discussione oggi. Senza parlare della mancata presentazione delle intenzioni di acquisto del gruppo Toshiba. Sul mancato incontro fissato al Ministero dello Sviluppo economico ha detto di volerci vedere chiaro l'onorevole Anna Teresa Formisano, promotrice poprio dell'ipotesi Toshiba per Vdc, con una interrogazione al Ministro Corrado Passera. Ma ciò che è stato è stato, verrebbe da dire. E per ventun giorni ancora sembra che sperare si possa, ma non servirà.

Ultimo aggiornamento Martedì 24 Aprile 2012 16:26

Per poter inserire i commenti è necessario loggarsi.
Se non sei un utente registrato, puoi registrarti ora.

Articoli più letti questo mese

Articoli più letti questa settimana

AVVERTENZA: questo sito consente l’invio di cookie di terze parti, per inviarti messaggi in linea con i tuoi interessi e a fini statistici. Proseguendo la navigazione l’utente presterà il consenso all’uso dei cookie. Per ulteriori informazioni o per negare il consenso,all'installazione di tutti o di alcuni cookies, si veda l'informativa sui coockies (cliccare qui).

Accetto i cookie da questo sito