il giornalino di Acuto - Frosinone

Home ::> Economia ::> Marangoni, lavoratori di Anagni: «No a tagli tredicesima, si tratti su altre basi». Cassa integrazione al via

Marangoni, lavoratori di Anagni: «No a tagli tredicesima, si tratti su altre basi». Cassa integrazione al via

  • PDF
Valutazione attuale: / 0
ScarsoOttimo 

ANAGNI - Prosegue lo sciopero a oltranza dei lavoratori dello stabilimento Marangoni di Anagni: una forma di protesta esplosa con il diffondersi della notizia di un accordo che prevedeva, tra le altre cose, il taglio della tredicesima mensilità. Gli operai non hanno voluto neanche aprire una trattativa sull’argomento, mentre maggiore disponibilità al confronto è emersa rispetto ad altre ipotesi, come quella di un limite alla “carenza malattia”.

«È chiaro che i lavoratori non sono disponibili a mettere in discussione la tredicesima, così come è chiaro che occorre riaprire il confronto al più presto per verificare le condizioni di un accordo su basi diverse, e che quindi sarebbe opportuno interrompere lo sciopero a oltranza già lunedì e riaprire il confronto per individuare le soluzioni percorribili», afferma Massimo Arilli della Cisal.
Il nodo della riduzione dei costi pesa sullo stabilimento di Anagni, in perdita nel 2011 per 4,5 milioni di euro e che negli ultimi anni ha accumulato passivi per circa 30 milioni.
«È una situazione le cui responsabilità sono di chi gestisce lo stabilimento: occorre senz’altro maggiore attenzione ai costi, ma non si possono far ricadere le inefficienze determinate da scelte del management solo sui lavoratori. Dopo l’incontro saltato giovedì scorso l’auspicio è di poter riaprire quantoprima il tavolo, chiaramente su una proposta diversa».
Il taglio delle tredicesime sulla base dell’articolo 8 della finanziaria 2011 è di dubbia legittimità e appare quasi una proposta tendente a far ricadere sui lavoratori la responsabilità del mancato raggiungimento di un accordo: un fatto che potrebbe pesare sul futuro dello stabilimento in cui non sono stati rinnovati i contratti a tempo determinato scaduti nei mesi scorsi e dove stanno per partire 13 settimane di cassa integrazione, con 3 squadre al lavoro su 4 e turni per soli 5 giorni a settimana.

 

Ultimo aggiornamento Domenica 26 Febbraio 2012 14:42

Per poter inserire i commenti è necessario loggarsi.
Se non sei un utente registrato, puoi registrarti ora.

Articoli più letti questo mese

Articoli più letti questa settimana

AVVERTENZA: questo sito consente l’invio di cookie di terze parti, per inviarti messaggi in linea con i tuoi interessi e a fini statistici. Proseguendo la navigazione l’utente presterà il consenso all’uso dei cookie. Per ulteriori informazioni o per negare il consenso,all'installazione di tutti o di alcuni cookies, si veda l'informativa sui coockies (cliccare qui).

Accetto i cookie da questo sito