il giornalino di Acuto - Frosinone

Home ::> Economia ::> Neve, le associazioni di categoria quantificano i danni per Artigiani, PMI e imprese commerciali

Neve, le associazioni di categoria quantificano i danni per Artigiani, PMI e imprese commerciali

  • PDF
Valutazione attuale: / 0
ScarsoOttimo 

FROSINONE - Un tavolo permanente di crisi al fine di censire i danni subiti dalle imprese nella provincia di Frosinone, dopo le abbondanti nevicate dei giorni scorsi, e per sollecitare interventi straordinari ed urgenti che, almeno in parte, possano risarcire le aziende già in difficoltà a causa della pesante crisi economico – finanziaria. È stato istituito, questa mattina, da tutte le associazioni di categoria riunitesi presso la CCIAA di Frosinone. Le organizzazioni hanno inviato una lettera condivisa da tutti i rispettivi presidenti al premier Mario Monti, al ministro dello Sviluppo Economico Corrado Passera, al presidente della giunta regionale Renata Polverini, al presidente del Consiglio regionale Mario Abbruzzese, agli assessori regionali alle Attività Produttive e alle Politiche del Lavoro, rispettivamente Pietro Di Paolo e Mariella Zezza, al prefetto di Frosinone Paolino Maddaloni e al presidente della Provincia Antonello Iannarilli per chiedere provvedimenti immediati e straordinari per quanto riguarda, almeno in questa prima fase di emergenza, il posticipo dei pagamenti delle imposte e dei versamenti contributivi e previdenziali. Inoltre le associazioni hanno chiesto di attivare, così come accaduto per il settore agricolo, un tavolo per i settori industriali, artigianali e commerciali, presso la Regione Lazio al fine di monitorare la situazione ed avere un quadro esaustivo nelle diverse provincie laziali più colpite della nostra regione.

Entro venerdì prossimo, 10 febbraio 2012, ogni associazione, per singolo comparto produttivo, provvederà ad elaborare un apposito modello utile a censire i danni. Nel pomeriggio la CNA di Frosinone ha reso disponibile il proprio modello di rilevamento sul sito www.cnafrosinone.it.

Tutti gli interessati potranno, quindi, contattare la propria associazione di riferimento al fine di indicare i danni subiti. Lo stesso modello sarà disponibile sul sito della Camera di Commercio che ha attivato un ufficio apposito presso la Segreteria Generale contattando i seguenti numeri telefonici 0775/275223, 0775/275274, 0775/275248 e-mail: segreteria@fr.camcom.i. Le associazioni torneranno a riunirsi lunedì 13 febbraio p.v. ore 16 per avviare al meglio la raccolta dei modelli relativi ai danni e concordare le ulteriori iniziative da porre in essere.

Ultimo aggiornamento Martedì 14 Febbraio 2012 21:18

Per poter inserire i commenti è necessario loggarsi.
Se non sei un utente registrato, puoi registrarti ora.

Articoli più letti questo mese

Articoli più letti questa settimana

AVVERTENZA: questo sito consente l’invio di cookie di terze parti, per inviarti messaggi in linea con i tuoi interessi e a fini statistici. Proseguendo la navigazione l’utente presterà il consenso all’uso dei cookie. Per ulteriori informazioni o per negare il consenso,all'installazione di tutti o di alcuni cookies, si veda l'informativa sui coockies (cliccare qui).

Accetto i cookie da questo sito