il giornalino di Acuto - Frosinone

Home ::> Economia ::> VDC, i Sindacati incontrano il Giudice

VDC, i Sindacati incontrano il Giudice

  • PDF
Valutazione attuale: / 0
ScarsoOttimo 
Sample ImageANAGNI - Sulla vicenda VDC Technologies il nodo centrale da sciogliere resta il concordato. E' questa la tesi di fondo del consigliere regionale del Partito Democratico Francesco Scalia, che giudica così le novità emerse dall'ultima interrogazione parlamentare della Deputata ciociaria Anna Teresa Formisano, la quale ha reso conto della volontà del gruppo Ansaldo-Toshiba di rilevare il sito industriale anagnino. Domani intanto sulla questione concordato preventivo c'è l'atteso incontro tra il Tribunale e i sindacati. Ricordiamo che sull'attuale fabbrica anagnina pesa una debito verso Banca Intesa, che risulta essere un ostacolo non da poco per probabili nuovi acquirenti.
“È sicuramente positivo l’interessamento di Ansaldo –Toshiba a rilevare e reindustrializzare il sito di Anagni- spiega Scalia - ma il vero problema resta ed è il concordato preventivo. Nessun gruppo interessato al sito produttivo, infatti,  sarà anche disposto ad accollarsi il debito”. Così Francesco Scalia, consigliere regionale Pd, interviene sulla vicenda VDC, augurandosi che domani l’incontro dei sindacati con il giudice segni un passaggio importante.
“ L’interesse per il sito di Anagni da parte di altre società è indubbio vista la posizione strategica dell’azienda ma per ora rimane tutto nelle mani del tribunale, che deve  pronunciarsi sul concordato preventivo. La mia speranza – conclude Scalia -  è che il neo Ministro Passera, sollecitato dalle istituzioni e dai politici locali,  riesca a far prevalere gli interessi del territorio e intervenga sui vertici di Banca Intesa per sollecitare una dilazione del credito che Banca Intesa vanta nei confronti della Vdc e che permetterebbe di rendere finalmente realizzabile  il  progetto di riconversione industriale dello stabilimento di Anagni . Non può passare altro tempo senza che il destino di 1300 famiglie trovi risposte concrete.  Ulteriori rinvii sono da considerarsi una condanna alla già martoriata vicenda della Videocon”.

Ultimo aggiornamento Martedì 06 Dicembre 2011 14:38

Per poter inserire i commenti è necessario loggarsi.
Se non sei un utente registrato, puoi registrarti ora.

Leggi anche:

Articoli più letti questo mese

Articoli più letti questa settimana

AVVERTENZA: questo sito consente l’invio di cookie di terze parti, per inviarti messaggi in linea con i tuoi interessi e a fini statistici. Proseguendo la navigazione l’utente presterà il consenso all’uso dei cookie. Per ulteriori informazioni o per negare il consenso,all'installazione di tutti o di alcuni cookies, si veda l'informativa sui coockies (cliccare qui).

Accetto i cookie da questo sito