il giornalino di Acuto - Frosinone

Home ::> Economia ::> La Regione Lazio: «Valorizzare i fondi europei»

La Regione Lazio: «Valorizzare i fondi europei»

  • PDF
Valutazione attuale: / 0
ScarsoOttimo 
Sample ImageROMA - La Regione Lazio punta sui fondi europei per il rilancio dell’economia regionale, e lo fa a partire dalla formazione degli amministratori. In una nota ufficiale gli uffici della Pisana scrivono: «Supportare sempre di più i Comuni nella progettazione europea. Questo l’obiettivo della Regione Lazio, che ha presentato oggi i risultati raggiunti con i primi 14 corsi gratuiti del programma “L’Europa in Comune”, realizzati dalla Regione tra aprile e ottobre per formare dipendenti e amministratori locali alla progettazione europea 2007-2013 e 2014-2020.  All’evento sono intervenuti la presidente della Regione Lazio Renata Polverini, il vicepresidente della Commissione Europea e commissario per l'Industria e l'imprenditoria Antonio Tajani, l'assessore al Bilancio, Programmazione economico-finanziaria e partecipazione Stefano Cetica, l'assessore ai Rapporti con gli Enti Locali e Politiche per la sicurezza Giuseppe Cangemi e il direttore alla Programmazione economica, Ricerca e Innovazione Cinzia Felci.
Ambiente e cura degli spazi pubblici, potenziamento delle infrastrutture di  servizio,  creazione di posti di lavoro per i giovani, ma anche iniziative di promozione turistico-culturale, con totem interattivi e visite virtuali, oltre a piattaforme informatiche per fare rete tra la Pubblica Amministrazione, la Ricerca, i cittadini e le imprese.

Questi, in sintesi, i macrotemi emersi dai migliori progetti presentati oggi all’Auditorium della Conciliazione e frutto dei corsi realizzati dalla Regione su tutto il territorio.
Ai seminari hanno partecipato 566 tecnici e funzionari appartenenti a 180 Comuni, che hanno lavorato su idee progettuali concrete, tese alla crescita del territorio in ambiti ritenuti strategici per il Lazio.
Tra i programmi europei che hanno riscosso maggiore interesse, quelli dedicati alle politiche giovanili, sociali e lavoro (come i programmi Youth in Action o Progress) ma anche quelli per l’ambiente (come Life+), la formazione, la cittadinanza europea e l’assistenza ai Paesi in via di sviluppo.
Le tematiche più seguite sono state quelle legate alla valorizzazione del territorio per creare occupazione e rilanciare il turismo.


Il commento di Renata Polverini
Sample ImageLa Presidente della Regione, Renata Polverini ha commentato l’iniziativa: «Siamo rimasti sorpresi dall'entusiasmo e dalla partecipazione dei comuni a questa iniziativa, perche' nelle amministrazioni cerano persone che non riuscivano a cogliere le opportunita' che arrivano dall'Europa.
Il successo e' stato tale che i corsi, inizialmente cinque, sono diventati 14 e c'e' una pagina di facebook con tantissimi iscritti.
Non solo - ha detto ancora Polverini - continueremo questa avventura insieme ma c'e' l'intenzione di proseguire un percorso formativo permanente con il quale assisteremo da vicino i piccoli comuni. Inoltre - ha annunciato infine la governatrice - stiamo programmando un evento anche con le imprese, vogliamo estendere il processo formativo anche ai piccoli imprenditori del Lazio.
Anche con loro faremo insieme un viaggio straordinario».

Per poter inserire i commenti è necessario loggarsi.
Se non sei un utente registrato, puoi registrarti ora.

Articoli più letti questo mese

Articoli più letti questa settimana

AVVERTENZA: questo sito consente l’invio di cookie di terze parti, per inviarti messaggi in linea con i tuoi interessi e a fini statistici. Proseguendo la navigazione l’utente presterà il consenso all’uso dei cookie. Per ulteriori informazioni o per negare il consenso,all'installazione di tutti o di alcuni cookies, si veda l'informativa sui coockies (cliccare qui).

Accetto i cookie da questo sito