il giornalino di Acuto - Frosinone

Home ::> Economia ::> Multiservizi, l'INPS paga la cassa integrazione

Multiservizi, l'INPS paga la cassa integrazione

  • PDF
Valutazione attuale: / 0
ScarsoOttimo 

Sample ImageFROSINONE - Finalmente una piccola boccata di ossigeno per i lavoratori della Frosinone Multiservizi S.p.A.. L’INPS ha provveduto infatti al pagamento della cassa integrazione per i mesi di febbraio-marzo ed aprile 2011. A plaudire l'iniziativa il segretario provinciae della Cisal Dario Lanzi che in una nota scrive: "Questo risultato,seppur parziale, è stato conseguito grazie all’intervento del direttore dell’Inps  di Frosinone Dott. Luca lo Schiavo, che ringraziamo a nome di tutti i lavoratori per la disponibilità dimostrata nel superare i ritardi accumulati nella gestione di questa pratica. Ora è necessario proseguire con solerzia al pagamento degli ulteriori periodi di cassa integrazione , da maggio a dicembre, evitando di accumulare gli imbarazzanti ritardi che hanno purtroppo caratterizzato la gestione della pratica di cassa integrazione.



                                                           

Pertanto è necessario - continua Lanzi -che a seguito dell’accordo sindacale  per la concessione della cassa integrazione in deroga sottoscritto presso la Regione Lazio in data 22 Giugno u.s. per complessive 1350 ore settimanali per il periodo Maggio- Dicembre 2011, la Regione Lazio e l’Inps provvedano al pagamento delle competenze evitando ulteriori disagi ai lavoratori, incertezze e grandi preoccupazioni,che  i 220 lavoratori della Frosinone Multiservizi S.p.A. stanno subendo anche e soprattutto per responsabilità degli Enti che ancora non provvedono a fare chiarezza sul loro futuro.
Infatti, nonostante la decisione di mettere in liquidazione la Frosinone Multiservizi S.p.A. per costituire “altra società” in grado di attuare un progetto capace di realizzare quelle efficienze richieste dagli Enti, ma soprattutto dare certezze occupazionali a quei lavoratori che attendono da più di quindici anni, a tutt’oggi,  a pochi giorni dalla scadenza dei contratti di servizio, la Provincia, Il Comune  di Frosinone e di Alatri poco hanno fatto per assicurare questo percorso.
La CISAL giudica questo comportamento grave ed irresponsabile .
Non è più sopportabile che in presenza di lavoro certo, rappresentato da servizi da svolgere, per i quali i cittadini contribuenti pagano regolarmente le tasse, i lavoratori che li svolgono da più di quindici anni non debbono avere una certezza sul proprio futuro occupazionale. I dipendenti della Frosinone Multiservizi S.p.A.meritano maggiore rispetto.
Tutti gli enti, a partire dalla Regione Lazio,  - prosegue la nota -debbono ricordare che la Frosinone Multiservizi S.p.A. è stata costituita per stabilizzare i lavoratori svantaggiati provenienti dal bacino degli LSU- LPU, e questo impegno va mantenuto! Infine, al sindaco del Comune di Alatri, rivolgo un appello personale affinchè dia finalmente un segnale di discontinuità rispetto all’Amministrazione che lo ha preceduto, come promesso in campagna elettorale.
Le sigle sindacali ed i lavoratori vigileranno affinchè il Consiglio Di Amministrazione previsto per il prossimo 14 novembre deliberi atti concreti".

 

Ultimo aggiornamento Venerdì 11 Novembre 2011 15:08

Per poter inserire i commenti è necessario loggarsi.
Se non sei un utente registrato, puoi registrarti ora.

Leggi anche:

Articoli più letti questo mese

Articoli più letti questa settimana

AVVERTENZA: questo sito consente l’invio di cookie di terze parti, per inviarti messaggi in linea con i tuoi interessi e a fini statistici. Proseguendo la navigazione l’utente presterà il consenso all’uso dei cookie. Per ulteriori informazioni o per negare il consenso,all'installazione di tutti o di alcuni cookies, si veda l'informativa sui coockies (cliccare qui).

Accetto i cookie da questo sito