il giornalino di Acuto - Frosinone

Home ::> Cultura ::> Piglio, L'ultima opera di Suor Maria Elisabetta Patrizi

Piglio, L'ultima opera di Suor Maria Elisabetta Patrizi

  • PDF
Valutazione attuale: / 0
ScarsoOttimo 

altPIGLIO - Domani (sabato 5 gennaio) alle ore 10.30, presso la sala consiliare del Comune di Piglio, sarà presentata l’ultima opera di Suor Maria Elisabetta Patrizi " ... De Sindone. Nova ed vetera...". Si tratta di libro che ripercorre nel tempo e nello spazio la vicenda della Sacra Sindone riproponendo tutte le discussioni che per secoli hanno interessato gli scienziati, credenti e non credenti. L'autrice, tra le numerose attività svolte, è cofondatrice insieme a Mons. Giulio Ricci, del "Centro Romano di Sindonologia" nel 1976, ed ha voluto riprendere in mano gli studi sulla Sindone poiché, avendo notato una certa confusione e talvolta anche superficialità in alcuni di essi, ha deciso di offrire ai lettori un compendio storico e scientifico, nonché una raccolta di contenuti inediti sull'argomento. “Siamo molto onorati –ha commentato il Sindaco di Piglio Mario Felli- che Suor Maria Elisabetta Patrizi, che già ha presentato altre opere importanti qui a Piglio come “La Presenza Viva di Santa Rita” e soprattutto quello dedicato a Padre Quirico Pignalberi nell’anno della sua elevazione a “Venerabile”. Oggi illustra un tema arduo quello della Sacra Sindone, che sin dalla sua comparsa nella storia fino a noi, è stata oggetto di una travagliata esistenza, segnata da comprensibili silenzi ed incomprensibili rifiuti, un modo forse di proteggerla ed in parte anche dovuti dalla strana ed illegibile natura dell’impronta. Suor Maria Elisabetta Patrizi, ha fondato insieme ad un luminare della Sacra Sindone Mons. Giulio Ricci il Centro Romano di Sindologia, ed oggi attraverso criteri chiari ed un lavoro attento e minuzioso che da sempre si distingue nello stile di scrittura dell’autrice, ha ripercorso i momenti più importanti che hanno delineato la conoscenza che oggi abbiamo sulla Sacra Sindone. Ritengo sia un appuntamento importante ed unico al quale invito tutta la cittadinanza a partecipare”.

Per poter inserire i commenti è necessario loggarsi.
Se non sei un utente registrato, puoi registrarti ora.

Leggi anche:

AVVERTENZA: questo sito consente l’invio di cookie di terze parti, per inviarti messaggi in linea con i tuoi interessi e a fini statistici. Proseguendo la navigazione l’utente presterà il consenso all’uso dei cookie. Per ulteriori informazioni o per negare il consenso,all'installazione di tutti o di alcuni cookies, si veda l'informativa sui coockies (cliccare qui).

Accetto i cookie da questo sito