il giornalino di Acuto - Frosinone

Home ::> Cultura ::> Piglio, Affermazione di due giovanissime scrittrici di Piglio al Premio di narrativa "Il Liri"

Piglio, Affermazione di due giovanissime scrittrici di Piglio al Premio di narrativa "Il Liri"

  • PDF
Valutazione attuale: / 1
ScarsoOttimo 

altPIGLIO - “La lettura per l’arte dello scrivere è come l’esperienza per l’arte di vivere nel mondo, e di conoscere gli uomini e le cose. La scrittura è il mio compagno, mi ama, mi odia, mi chiama a sé”. Un pensiero profondo del poeta di Recanati, che sottolinea quanto è importante leggere per conoscere e scrivere per far conoscere la propria interiorità. Obiettivo altamente raggiunto da due giovanissime scrittrici di Piglio, compagne di scuola, ma anche di vita che tra le tante cose condividono anche l’amore per la lettura e la scrittura. Sono Giada Massimi e Rebecca Cicchetti che frequentano la V B del Liceo Classico Dante Alighieri di Anagni, che si sono classificate rispettivamente al primo e secondo posto al Premio Internazionale di Poesia e Narrativa “Il Liri”. Un Premio prestigioso giunto alla sua seconda edizione, che assume la denominazione del fiume che attraversa la città di Sora e ne connota il paesaggio: il “Liri”, chiamato “Verde” da Dante Alighieri nel Canto III del Purgatorio e nel Canto VIII del Paradiso. Il Premio è suddiviso in due sezioni: Poesia e Narrativa ed è riservato agli studenti dell’ultimo anno degli Istituti di istruzione secondaria di secondo grado italiani ed nella Rete delle scuole Italiane all’estero. Giada Massimi ha vinto il primo premio nella sezione narrativa con il racconto “Lo specchio di Esther”, precedendo la compagna di classe Rebecca Cicchetti, seconda classificata, autrice di “Con el pasado que vuelve…”.

La cerimonia di premiazione si terrà sabato 21 maggio 2016 nel Palazzo Municipale di Sora. Inoltre per Giada si tratta tra l’altro della seconda affermazione in pochi giorni, visto che qualche settimana fa era arrivata la notizia della selezione di un suo racconto “Tenebra azzurra” tra i 25 semifinalisti della edizione 2016 del Campiello, tra i più prestigiosi premi letterari italiani, che annovera una categoria per i giovani scrittori. In questo caso, il prossimo 29 aprile si terrà presso il Teatro nuovo di Verona l’evento che servirà a scegliere la cinquina finale. “A nome dell’Amministrazione Comunale di Piglio –ha commentato il Sindaco Mario Felli- faccio i miei più sinceri complimenti alle due giovanissime scrittrici, che rappresentano l’orgoglio per il nostro paese. Esterno anche la mia grande ammirazione per la loro passione verso la lettura e la ricchezza interiore, Rebecca e Giada sono l’espressione del futuro del nostro territorio, perché in ciò che scrivono c’è comunque sempre e ci sarà una parte di Piglio, un’immagine, un suono, un momento, un ricordo e tanto altro che le ispirerà nello scrivere pensieri splendi come sono loro. Auguri di cuore, in attesa di altri successi”.




Ultimo aggiornamento Giovedì 28 Aprile 2016 11:45

Per poter inserire i commenti è necessario loggarsi.
Se non sei un utente registrato, puoi registrarti ora.

Leggi anche:

Articoli più letti questo mese

Articoli più letti questa settimana

AVVERTENZA: questo sito consente l’invio di cookie di terze parti, per inviarti messaggi in linea con i tuoi interessi e a fini statistici. Proseguendo la navigazione l’utente presterà il consenso all’uso dei cookie. Per ulteriori informazioni o per negare il consenso,all'installazione di tutti o di alcuni cookies, si veda l'informativa sui coockies (cliccare qui).

Accetto i cookie da questo sito