il giornalino di Acuto - Frosinone

Home ::> Cultura ::> Acuto, «Educarsi ed educare», rassegna di eventi sulla «trasformazione individuale e collettiva di comunità»

Acuto, «Educarsi ed educare», rassegna di eventi sulla «trasformazione individuale e collettiva di comunità»

  • PDF
Valutazione attuale: / 1
ScarsoOttimo 

ACUTO - «Educarsi ed Educare, trasformazione individuale e collettiva di una Comunità» questo il titolo della conferenza che l’ing. Giuseppe Robiati, manager, conferenziere e docente di economia presso l’università di Bari, terrà sabato 23 aprile nella sala consiliare di Acuto (ore 16). Organizzata da un gruppo di cittadini «desiderosi di servire la comunità in cui vivono», patrocinata dal Comune in collaborazione con l’assessorato alla Cultura e la Biblioteca comunale, la conferenza sarà la prima di una serie di eventi  centrati sull’educazione, la famiglia, la donna, i giovani. E proprio con il profilo di Maria de Mattias, affascinante e tanto significativa figura femminile, particolarmente amata dalla comunità di Acuto, che l’evento prenderà le mosse. A curarlo sarà la poetessa acutina Maria Letizia Agostini che tratteggerà il profilo umano e spirituale della «coraggiosa innovatrice» di Vallecorsa, e introdurrà gli elementi di innovazione apportati dalla Santa (canonizzata da papa Giovanni Paolo II  nel 2003) ad Acuto, nella seconda metà dell’Ottocento.
Presidente e amministratore delegato di un gruppo industriale con sede a Milano e in attività in tutta Europa, ferrato in management e gestione delle risorse umane, autore di oltre una decina di volumi e con all’attivo più di 500 conferenze, Giuseppe Robiati è membro della Comunità Internazionale Bahà’ì e del Consiglio Direttivo della Comunità Bahà’ì italiana. E’ cofondatore dell’EBBF (European Bahà’ì Business Forum), associazione non-profit presente nei cinque continenti, formata da un network di circa 350 professionisti  con cultura e professionalità eterogenee, convinti dell’importanza e dell’assoluta necessità di applicare forti principi morali alle attività imprenditoriali e commerciali. Ed è su questi temi - old e new economy, etica e globalizzazione, donna, giovani, lavoro, nuovo ordine mondiale – che si caratterizza la sua lunga e intensa attività a contatto con gli studenti e per i giovani, soprattutto nelle università italiane ed estere.
Alla conferenza dell’ing. Robiati  si succederanno, sempre ad Acuto, altri quattro appuntamenti, distribuiti tra maggio e luglio nella sala del Consiglio comunale e della Biblioteca.
Il 14 maggio sarà la volta dell’ing. Gianni Fava, autore del libro «Dal mondo della materia al mondo dello spirito, la visione spirituale dell’Universo; il  28 maggio, spazio interamente dedicato alle donne con la dott.ssa Marina Galletti («La donna, da educatrice a promotrice di sviluppo e trasformazione sociale); l’11 giugno conferenza della psicologa Mehry Sefidvash dal titolo «La Famiglia, una fortezza di benessere»; il 9 luglio l’ultimo incontro prima della pausa estiva su «Bambini, giovanissimi e giovani: quale crescita e quale futuro?».
«L’obiettivo di questa rassegna – dichiarano gli organizzatori – non è semplicemente fornire occasionali momenti di intrattenimento culturale ma offrire momenti di studio, consultazione, azione e riflessione sulle dinamiche dell’azione sociale in ambito individuale e collettivo anche in una piccola realtà come Acuto. Il nostro desiderio è favorire la trasformazione interiore dell’individuo, “allargare il circolo dell’unità”, collaborare con tutti “nel campo del servizio”, aiutare le persone “a farsi carico del proprio sviluppo spirituale, sociale ed economico”, soprattutto i giovanissimi, i giovani e le giovani coppie che sono il nostro futuro».



Per poter inserire i commenti è necessario loggarsi.
Se non sei un utente registrato, puoi registrarti ora.

Articoli più letti questo mese

Articoli più letti questa settimana

AVVERTENZA: questo sito consente l’invio di cookie di terze parti, per inviarti messaggi in linea con i tuoi interessi e a fini statistici. Proseguendo la navigazione l’utente presterà il consenso all’uso dei cookie. Per ulteriori informazioni o per negare il consenso,all'installazione di tutti o di alcuni cookies, si veda l'informativa sui coockies (cliccare qui).

Accetto i cookie da questo sito