il giornalino di Acuto - Frosinone

Home ::> Cultura ::> Altipiani di Arcinazzo, assegnati i riconoscimenti del Premio nazionale Cronache dal Mistero 2015

Altipiani di Arcinazzo, assegnati i riconoscimenti del Premio nazionale Cronache dal Mistero 2015

  • PDF
Valutazione attuale: / 0
ScarsoOttimo 

ALTIPIANI DI ARCINAZZO - Si è svolto sabato 5 dicembre, presso l’Hotel «Traiano Imperatore» agli Altipiani di Arcinazzo  l’edizione 2015 del «Premio Nazionale Cronache dal Mistero», una manifestazione nata con l'obiettivo di dare il merito a ricercatori, scrittori, editori, registi, giornalisti ed altre figure professionali, che da anni affrontano argomenti di grande spessore ed interesse legati all’archeologia, ai misteri della storia, al megalitismo, ai fenomeni di esopolitica, ufologia ed altro.
Durante la giornata, che ha visto una grande partecipazione di pubblico, sono stati premiati per il loro intenso lavoro diverse figure selezionati da una apposita commissione di esperti con la preziosa consulenza, il coordinamento e la direzione dello scrittore Giancarlo Pavat, presentatore del premio. A fare gli onori di casa, ed a ricevere il primo riconoscimento, è stato l'intervento del Sindaco di Trevi Nel Lazio Silvio Grazioli, che ha sottolineato l'importanza della ricerca, per una ricostruzione storica più completa ed articolata, là dove l'elemento "mistero", alimenta  una più attenta analisi ed approfondimento, creando un maggiore interesse sull'argomento.
Durante l’evento ci sono state  diverse interviste e dibattiti, ed interventi da parte dei premiati che hanno esposto al pubblico le motivazioni da cui son nate le loro opere, ed i risultati raggiunti dalle loro ricerche. Cinque i premiati per la Provincia di Frosinone: il premio Archeologia è andato a Giulio Rossi ed Angelo Boezi per la loro attività di ricerca, valorizzazione  tutela dei manufatti megalitici sulle colline attorno alla città di Alatri.
Premio Megalitismo invece per Daniele Baldassarre, architetto e ricercatore di Fiuggi per il libro «Latium Vetus et Adiectum Architetture Megalitiche Para Secunda» ed al ricercatore ceccanese Roberto Adinolfi per la scoperta di un sito megalitico nel territorio di Ceccano.
Per la categoria “Templari”, è stato premiato anche il professore, ricercatore e scrittore frusinate Ernesto Matropietro per la sua decennale opera di ricerca, recupero e divulgazione della storia, delle tradizioni ed ella cultura della sua terra, con particolare attenzione all’epoca medievale e alla presenza dei  grandi ordini monastico-cavallereschi nel territorio del Basso Lazio. Tra i presenti anche il Sindaco di Arcinazzo Romano Giacomo Troja e l'Assessore del Comune di Ceccano Massimo Ruspandini.

Per poter inserire i commenti è necessario loggarsi.
Se non sei un utente registrato, puoi registrarti ora.

Articoli più letti questo mese

Articoli più letti questa settimana

AVVERTENZA: questo sito consente l’invio di cookie di terze parti, per inviarti messaggi in linea con i tuoi interessi e a fini statistici. Proseguendo la navigazione l’utente presterà il consenso all’uso dei cookie. Per ulteriori informazioni o per negare il consenso,all'installazione di tutti o di alcuni cookies, si veda l'informativa sui coockies (cliccare qui).

Accetto i cookie da questo sito