il giornalino di Acuto - Frosinone

Home ::> Cultura ::> Piglio, nessuna chiusura per il Convento di San Lorenzo, Felli: «Sarà un centro di richiamo»

Piglio, nessuna chiusura per il Convento di San Lorenzo, Felli: «Sarà un centro di richiamo»

  • PDF
Valutazione attuale: / 2
ScarsoOttimo 

PIGLIO - C’è un'opera di  William Shakespeare, dal titolo "Molto Rumore per Nulla", che potrebbe nel significato del suo titolo, essere rapportata alla vicenda legata all'ipotetica chiusura del Convento di San Lorenzo a Piglio. Infatti nei giorni scorsi era stato sollevato un polverone circa la volontà da parte del Padre Provinciale Vittorio Trani di voler chiudere la struttura, ma così non è, a chiarire la situazione il Sindaco di Piglio Mario Felli, che invitando a non creare falsi allarmismi ha incontrato giovedì scorso Padre Trani.

«In realtà -ha sottolineato il Sindaco Felli- accade l'esatto contrario di quello che è stato detto. Lo stesso Padre Trani, in un incontro voluto da entrambi, mi ha confermato che è in atto una ristrutturazione all'interno dell'ordine dei frati minori conventuali per l'Italia Centrale, ed entro il 2017 le Regioni del Lazio, Marche, Umbria, Toscana e Sardegna, si fonderanno sotto un'unica provincia. In vista di questa nuova modulazione dell'ordine, il Convento di San Lorenzo di Piglio, avrà un ruolo fondamentale e centrale, diventando un centro di spiritualità, d'iniziative religiose e di formazione della nuova provincia dell'Italia Centrale, questo per la sua centralità in ambito geografico, per l'ambiente di grande tranquillità e per la sua struttura che da la possibilità di ospitare e di partecipare ad incontri. Pertanto il Convento di San Lorenzo, non chiuderà ma al contrario sarà potenziato nella sua funzionalità, continuerà a custodire parte della storia del nostro paese, e da parte sua l'Amministrazione Comunale di Piglio, interverrà con interventi logistici, per rendere più usufruibile l'area. Lo stretto contatto e sinergia, tra il sottoscritto ed il Padre Provinciale rappresenta la garanzia di una certa e trasparente informazione  dei fatti, creare falsi allarmismi all'interno di una comunità è al contrario sintomo di un'incapacità comunicativa».
L'allarmismo creato, non e stato per nulla gradito dallo stesso Padre Trani, che d'intesa con il Sindaco Mario Felli, ha proposto l'avvio di una serie di appuntamenti al fine di rendere partecipe l'Ente all'evolversi di questo grande progetto, e solo da questi momenti potranno uscire informazioni veritiere.

Ultimo aggiornamento Venerdì 03 Luglio 2015 14:57

Per poter inserire i commenti è necessario loggarsi.
Se non sei un utente registrato, puoi registrarti ora.

AVVERTENZA: questo sito consente l’invio di cookie di terze parti, per inviarti messaggi in linea con i tuoi interessi e a fini statistici. Proseguendo la navigazione l’utente presterà il consenso all’uso dei cookie. Per ulteriori informazioni o per negare il consenso,all'installazione di tutti o di alcuni cookies, si veda l'informativa sui coockies (cliccare qui).

Accetto i cookie da questo sito