il giornalino di Acuto - Frosinone

Home ::> Cultura ::> Piglio, interventi sull’antica chiesa di San Rocco, Felli: «Importante ruolo della cittadinanza attiva»

Piglio, interventi sull’antica chiesa di San Rocco, Felli: «Importante ruolo della cittadinanza attiva»

  • PDF
Valutazione attuale: / 0
ScarsoOttimo 

PIGLIO - Valorizzare il proprio paese, evidenziandone ogni angolo, struttura storica, potenziando l’aspetto culturale, ambientale e turistico, e soprattutto coinvolgendo il cittadino ad esserne protagonista nella quotidianità, è uno degli aspetti principali, che l’Amministrazione Comunale di Piglio guidata dal Sindaco Mario Felli, costantemente conferma con iniziative e coinvolgimenti vari. «Crediamo fermamente nell’importante immagine che Piglio -ha sottolineato il Sindaco Felli- a Piglio ci sono luoghi storici di grande valore culturale ed architettonico che meritano interventi ordinari di mantenimento, per questo è importante anche la collaborazione di cittadini attivi che controllino ed informino l’Ente Comunale, di situazioni in cui si necessitano risoluzioni.
È il caso ultimo della chiesetta di San Rocco, posta all’entrata del paese, luogo in cui si custodisce un affresco di scuola giottesca del 1300 che ritrae la Madonna delle Rose, ed inoltre un altra raffigurazione con chiari riferimenti  alla scuola di Raffaello del 1595. Dopo diversi mesi dalla sua scoperta è stata portata a conoscenza di quest’Amministrazione dell’esistenza di un foro alla rete sovrastante la porta principale d’ingresso , che ha consentito l’accesso di volatili all’interno della chiesetta, con inevitabili conseguenze legate alla sozzura che si è creata. Prontamente venuti a conoscenza di tale situazione, recuperando risorse, ed in sinergia con la Protezione Civile, nei prossimi giorni si procederà ad azioni di bonifica legate alla pulizia interna della chiesa, e dell’area esterna con il taglio delle erbacce. Il segnale che voglio sottolineare –conclude il Primo Cittadino-non è solo quello relativo al persistente ed attento interessamento che l’Amministrazione dà alla conservazione del bene comune, ma soprattutto a quanto sia importante la collaborazione tra Ente e cittadini nel perseguimento di un medesimo fine che è il bene del paese, e vorrei che questo concetto di sinergia, fosse accolto ed accettato da tutti, anche da chi non condividendolo lo usa per critica la gestione della cosa pubblica».

Per poter inserire i commenti è necessario loggarsi.
Se non sei un utente registrato, puoi registrarti ora.

Articoli più letti questo mese

Articoli più letti questa settimana

AVVERTENZA: questo sito consente l’invio di cookie di terze parti, per inviarti messaggi in linea con i tuoi interessi e a fini statistici. Proseguendo la navigazione l’utente presterà il consenso all’uso dei cookie. Per ulteriori informazioni o per negare il consenso,all'installazione di tutti o di alcuni cookies, si veda l'informativa sui coockies (cliccare qui).

Accetto i cookie da questo sito