il giornalino di Acuto - Frosinone

Home ::> Cultura ::> Anagni, ufficializzata l’associazione dei produttori di «Panepepato» per promuovere prodotto e territorio

Anagni, ufficializzata l’associazione dei produttori di «Panepepato» per promuovere prodotto e territorio

  • PDF
Valutazione attuale: / 0
ScarsoOttimo 

ANAGNI - «I piaceri della tavola non hanno bisogno della “novelle couisine”, ma solo di tradizione rigorosa dove le ricette sono ancora scritte su vecchi fogli, magari unti e vergati con il pennino a campanile. È questo il valore aggiunto delle tradizioni locali che Progetto Anagni sostiene. I dolci di una volta sono preparazioni fatte con ingredienti semplici e genuini. Al tempo dei nostri nonni il dolce era sinonimo di festa e venivano quindi preparati in occasioni molto speciali. Recuperare queste tradizioni è come assaggiare una parte del nostro passato e consolidare la nostra identità territoriale». Con queste parole il Presidente del sodalizio "Progetto Anagni" Vincenzo Ciprani, ha accolto nella sede di Casa Barnekow i produttori  anagnini del dolce tradizionale della Città dei Papi: "il panepapato", che mercoledì scorso davanti al notaio la dott.ssa Viviana Russo hanno sottoscritto l'atto di nascita dell'associazione.
Sono otto al momento i produttori aderenti, che hanno costituito il loro assetto interno con un organigramma che vede come Presidente Grazioso Silvestri.
«Sono onorato di presiedere questa nuova realtà -ha sottolineato Silvestri- che rappresenta un valore aggiunto alle tradizioni della nostra Anagni, siamo molto stimolati e faremo del nostro meglio per far conoscere questo prodotto che tanto ci caratterizza anche fuori dalla Ciociaria. Mi preme a nome di tutti ringraziare coloro che sono stati gli artefici nel dar vita a quest'associazione: il Sindaco Fausto Bassetta che ha dato a nome dell'Amministrazione il suo sostegno, il Presidente di “Progetto Anagni” Vincenzo Ciprani che ci ha spronati e coinvolti creando quella sinergia fondamentale alla nascita di questa nuova creatura e l'artista Sandro Scascitelli, per aver creato una confezione meravigliosa adatta alla storia di Anagni». L'obiettivo dunque è quello di rivalutare una tradizione anagnina, ma anche di promuovere attraverso questo prodotto la città di Anagni, con tutto ciò che ne può derivare, e cioè far conoscere il territorio attraverso un turismo gastronomico. A tal fine il prodotto sarà presentato nelle diverse kermesse sul territorio nazionale legate al tema alimentare, come alla fiera internazionale “Golosaria 2015” una rassegna di cultura del gusto a Milano nel mese di ottobre, ma a maggio per la ricorrenza del gemellaggio con la città polacca di Gniezo l'associazione anagnina sarà presente in Polonia con uno stand per far conoscere il dolce della Città dei Papi.

Per poter inserire i commenti è necessario loggarsi.
Se non sei un utente registrato, puoi registrarti ora.

Articoli più letti questo mese

Articoli più letti questa settimana

AVVERTENZA: questo sito consente l’invio di cookie di terze parti, per inviarti messaggi in linea con i tuoi interessi e a fini statistici. Proseguendo la navigazione l’utente presterà il consenso all’uso dei cookie. Per ulteriori informazioni o per negare il consenso,all'installazione di tutti o di alcuni cookies, si veda l'informativa sui coockies (cliccare qui).

Accetto i cookie da questo sito