il giornalino di Acuto - Frosinone

Home ::> Cultura ::> Anagni, ufficializzata la candidatura di Anagni a Capitale della Cultura, Bassetta: «Sfida avvincente»

Anagni, ufficializzata la candidatura di Anagni a Capitale della Cultura, Bassetta: «Sfida avvincente»

  • PDF
Valutazione attuale: / 0
ScarsoOttimo 

ANAGNI  - È stata ufficializzata dal sindaco Fausto Bassetta, sabato 11 aprile all'interno della Sala della Ragione del comune di Anagni, la candidatura della Città dei Papi, a «Capitale Italiana della Cultura 2016-2017». A sostenere con forza questa candidatura, sono giunti i politici del territorio provinciale: i consiglieri regionali Mauro Buschini e Daniela Bianchi, i deputati del PD Renzo Carella e Nazzareno Pilozzi, ed in rappresentanza dell'Amministrazione Provinciale Domenico Alfieri, il senatore Francesco Scalia non presente ha fatto giungere telefonicamente al Sindaco Bassetta il suo sostegno. Al tavolo dei lavori insieme ai sopracitati, l'Assessore alla Cultura del Comune di Anagni il Vice Sindaco Marilena Ciprani, che ha illustrato il progetto: "Anagnicittà@medioevo", che il Comune di Anagni ha presentato in questa iniziativa, perché l'antica Anagnia già capitale degli Ernici, trova proprio il suo slancio maggiore durante il periodo medievale, e rispecchiando i principi indicati nel bando del Ministero dei Beni Culturali, è proprio in questo periodo che si svilupparono i grandi spostamenti per motivi religiosi, commerciali, per trovare la sicurezza che i grandi centri come Roma non davano, e questo ha permesso ad Anagni di essere un importante luogo di transito, ed ospitalità.
Poi Anagni come città dei Papi (4 sono i Pontefici anagnini), luogo dove avvennero importanti avvenimenti che determinato la storia, dall'istituzione del Primo Giubileo di Bonifacio VIII, al famoso oltraggio alla chiesa con "Lo Schiaffo di Anagni", ed inoltre il 2016 sarà l'anniversario degli 800 anni dalla morte del Pontefice Innocenzo III, e potrebbe essere una grande occasione, per festeggiare l'evento. Ma il Medioevo fu anche il periodo di grande aggregazione, scambio culturale, ed ospitalità, di cui Anagni conserva lustro con la presenza di personalità storiche, letterati, architetti, avventurieri. Il progetto ha anche un maggior respiro, come prevede il bando, di includere altri centri limitrofi al territorio Anagnino, disegnando quello che l'Assessore Ciprani ha indicato come il "Paesaggio Rosso", ossia quella enogastronomia territoriale unica con le sue tradizioni e profumi, che vede spiccare il rosso del Vino Cesanese, includendo dunque i centri di Piglio, Serrone, Paliano. Unanime il sostegno dei politici presenti, che con soddisfazione vedono in quest'iniziativa del Comune di Anagni, lo stimolo, il riscatto di rinascita di un territorio troppo martoriato dalla crisi industriale, a voler rinascere investendo su quello che da sempre fa parte del suo DNA, ossia la cultura, la storia, le tradizioni e l'enogastronomia.
Per il 2015 sono state designate 5 città al titolo di Capitale Italiana della Cultura: Cagliari, Ravenna, Lecce, Siena e Perugia, ciascuna con i suoi progetti ha ottenuto un finanziamento di 1 milione di euro, quest'anno saranno selezionate due città che saranno capitali della cultura una per il 2016 e l'altra per il 2017, sempre ottenendo un finanziamento di 1 milione di euro ciascuna.
«Siamo riusciti a rispolverare, -ha concluso il Sindaco Bassetta- attraverso questa sfida avvincente, un senso di comunità e orgoglio identitario che forse negli ultimi anni si era appannato. Anagni, forse sarà una piccola città rispetto alle altre città italiane che si sono candidate, ma ha una ricchezza culturale d'inestimabile valore, che vogliamo, come giusto che sia esaltare e far conoscere, e per questo diventa sempre più importante alimentare l'aggregazione comunitaria, che dà ad Anagni una forza in più per occupare quel posto che merita a livello nazionale. La cultura è una forza dirompente e nostro compito è cavalcarla con tutte le energie possibili».
Bisognerà ora attendere il 30 aprile, dove verranno indicati i le 10 città finaliste che con i loro progetti, passeranno alla seconda fase.

Per poter inserire i commenti è necessario loggarsi.
Se non sei un utente registrato, puoi registrarti ora.

Articoli più letti questo mese

Articoli più letti questa settimana

AVVERTENZA: questo sito consente l’invio di cookie di terze parti, per inviarti messaggi in linea con i tuoi interessi e a fini statistici. Proseguendo la navigazione l’utente presterà il consenso all’uso dei cookie. Per ulteriori informazioni o per negare il consenso,all'installazione di tutti o di alcuni cookies, si veda l'informativa sui coockies (cliccare qui).

Accetto i cookie da questo sito