il giornalino di Acuto - Frosinone

Home ::> Cultura ::> Anagni, domani il sindaco Bassetta ufficializzerà la candidatura della città a «Capitale della Cultura 2016-2017»

Anagni, domani il sindaco Bassetta ufficializzerà la candidatura della città a «Capitale della Cultura 2016-2017»

  • PDF
Valutazione attuale: / 1
ScarsoOttimo 

ANAGNI - Il Sindaco di Anagni Fausto Bassetta, lo aveva annunciato alla fine di marzo durante una serata organizzata dal sodalizio locale «Progetto Anagni», e domani mattina (sabato 11 aprile) presso la Sala della Ragione, ufficializzerà la candidatura di Anagni a «Capitale Italiana della Cultura 2016-2017».
Quest'iniziativa nazionale curata dal Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo, ha come obiettivo di selezionare ogni anno  la «Capitale italiana della cultura»  incoraggiando a valorizzare l'autonoma capacità progettuale e attuativa delle città italiane nel campo della cultura, affinché venga recepito in maniera sempre più diffusa il valore della leva culturale per la coesione sociale, la conservazione delle identità, la creatività, l’innovazione, la crescita e infine lo sviluppo economico, turistico. I metodi di scelta si fondano su due fasi: la prima  è la presentazione di una domanda di candidatura, sottoscritta dal Sindaco, insieme ad un programma delle attività culturali della durata di un anno. Tale programma dovrà: essere innovativo; prevedere linee di sviluppo locale, che superino la dimensione di breve periodo; valorizzare gli ambiti culturali e creativi e le relative filiere produttive; favorire processi di rigenerazione e riqualificazione urbana. Inoltre, promuoverà la cooperazione tra operatori culturali e turistici e la partecipazione attiva degli abitanti della città e del suo circondario; conterrà una valutazione di sostenibilità economico-finanziaria e s’inserirà in un più ampio progetto di lungo termine, così da costituire parte integrante dello sviluppo culturale e turistico di lungo periodo della città candidata. Il programma dovrà inoltre prevedere almeno un progetto di uno o più interventi, tra di loro coordinati e coerenti, finalizzati al: recupero e valorizzazione di beni culturali e paesaggistici, miglioramento dei servizi per l’informazione ai turisti, e miglioramento dei servizi per l’accoglienza ai turisti.
La Giuria (composta da luminari nazionali della cultura) esaminerà  le candidature regolarmente pervenute entro il 30 aprile, individuando 10 progetti finalisti. Dunque si inviteranno le  città, ad elaborare una stesura definitiva del programma per la seconda fase, che dovranno essere trasmessi, entro il 30 giugno. Il programma di candidatura, in questa 2° fase, dovrà presentare un livello di elaborazione e strutturazione significativamente maggiore rispetto alla fase precedente. Pertanto, il programma delle attività culturali, già delineato nella 1° fase, dovrà essere dettagliato e approfondito per tutte le attività indicate ed essere espressione di una progettazione integrata e di una pianificazione strategica. La Giuria esamina i programmi di candidatura, anche incontrando i responsabili dei progetti della città, ed entro il 31 luglio, individua e propone, al Ministro , due distinte città cui conferire il titolo di “Capitale Italiana della Cultura”, l’una per l’anno 2016, l’altra per l’anno 2017.
«Siamo molto motivati -ha commentato il Presidente del Consiglio Comunale Giuseppe Felli- nel partecipare a questo progetto, che delinea perfettamente Anagni, la Città dei Papi, nel ruolo di Capitale Italiana della Cultura. La nostra linea amministrativa, da un ruolo fondamentale alla cultura, in quanto geneticamente fa parte della nostra città. Mettiamo la cultura al centro delle scelte programmatiche urbane, al fine di mobilitare le migliori forze e le migliori capacità di visione del futuro, aggregare intorno al progetto ampi settori della popolazione e garantire quindi l'impatto sociale dell'azione e il suo prolungamento oltre l'anno delle manifestazioni, come previsto dal progetto. Per noi dunque è un'occasione d'investimento sul territorio, ad ampio raggio e durata».

Per poter inserire i commenti è necessario loggarsi.
Se non sei un utente registrato, puoi registrarti ora.

Articoli più letti questo mese

Articoli più letti questa settimana

AVVERTENZA: questo sito consente l’invio di cookie di terze parti, per inviarti messaggi in linea con i tuoi interessi e a fini statistici. Proseguendo la navigazione l’utente presterà il consenso all’uso dei cookie. Per ulteriori informazioni o per negare il consenso,all'installazione di tutti o di alcuni cookies, si veda l'informativa sui coockies (cliccare qui).

Accetto i cookie da questo sito