il giornalino di Acuto - Frosinone

Home ::> Cultura ::> Anagni, «Aiutami a fare da solo»: incontro sul metodo Montessori sabato 7 all’Auditorium comunale

Anagni, «Aiutami a fare da solo»: incontro sul metodo Montessori sabato 7 all’Auditorium comunale

  • PDF
Valutazione attuale: / 0
ScarsoOttimo 

ANAGNI - In vista della possibile attivazione di una classe prima della scuola primaria, secondo il metodo di differenziazione didattica Montessori, come da Convenzione tra Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca (MIUR) e Opera Nazionale Montessori (ONM), siglata il 1° agosto 2013,  si svolgerà sabato 7 febbraio alle ore 16:00 presso l’Auditorium comunale di Anagni un incontro dal tema «AIUTAMI A FARE DA SOLO»! Il metodo Montessori nella scuola pubblica contemporanea». 
Il “Progetto Montessori Anagni” nasce dal desiderio di un gruppo di genitori di creare, in una struttura pubblica, una scuola di eccellenza attraverso un metodo pedagogico, quello montessoriano, diffuso in tutto il mondo e, in Italia, presente troppo spesso in istituti privati e non accessibili a tutti.

Con la costituzione dell’associazione di promozione sociale «Si può fare!», che tra le altre, la finalità promuove e diffondere gli ideali scientifici e metodologici di Maria Montessori, per l’affermazione concreta dei diritti dell’infanzia e per l’attuazione della completa formazione dell’essere umano, nel rispetto della libertà e della responsabilità personale, consentendo alle famiglie che lo desiderino la scelta di un percorso pedagogico alternativo per i propri figli, che si affianchi alla scuola tradizionale. L’idea alla base del metodo rivoluzionario di Maria Montessori è che il bambino vada lasciato libero di esplorare il suo mondo, con la certezza che ci sia un impulso imperscrutabile in lui che lo spinge verso l’apprendimento. In questo senso, la curiosità del bambino è il vero motore dell’apprendimento che, se lasciato “girare” senza interferenze, porterà il bambino a sviluppare al massimo tutto lo spettro delle proprie capacità e a conquistare il mondo con la forza della sua intelligenza.
Le osservazioni di Maria Montessori, così attente, acute e prolungate nel tempo, hanno messo in luce come il bambino, fin dalla nascita, attivi naturalmente e spontaneamente un processo di sviluppo che si manifesta secondo percorsi graduali e differenti per ognuno nei tempi e nei modi. “Aiutami a fare da solo”: è l’esortazione che ogni bambino espone silenziosamente agli adulti, da sempre. Richiama gli educatori a non interferire con impazienza nello sviluppo dei bambini, a non sovrapporre la domanda degli adulti al loro personale percorso maturativo ma a fornire ai bambini gli aiuti opportuni, nei tempi opportuni, come risposta ai continui e differenti bisogni: i bambini imparano da soli. Un impulso vitale naturale spinge infatti il bambino ad agire per conoscere ed apprendere attraverso la personale esperienza. All'incontro di sabato interverrà  la dott. ssa Fulvia Cetrullo, coordinatrice educativa e insegnante con differenziazione didattica nel metodo Montessori.

Per poter inserire i commenti è necessario loggarsi.
Se non sei un utente registrato, puoi registrarti ora.

Articoli più letti questo mese

Articoli più letti questa settimana

AVVERTENZA: questo sito consente l’invio di cookie di terze parti, per inviarti messaggi in linea con i tuoi interessi e a fini statistici. Proseguendo la navigazione l’utente presterà il consenso all’uso dei cookie. Per ulteriori informazioni o per negare il consenso,all'installazione di tutti o di alcuni cookies, si veda l'informativa sui coockies (cliccare qui).

Accetto i cookie da questo sito