il giornalino di Acuto - Frosinone

Home ::> Cultura ::> Anagni, «Mani legali», cortometraggio dell’Istituto Marconi, tra i top 5 del concorso nazionale

Anagni, «Mani legali», cortometraggio dell’Istituto Marconi, tra i top 5 del concorso nazionale

  • PDF
Valutazione attuale: / 0
ScarsoOttimo 

ANAGNI - È tra i primi cinque migliori video del concorso nazionale «Quel fresco profumo di libertà», promosso dal Centro studi Paolo Borsellino e dal Ministero dell’Istruzione, il cortometraggio degli alunni dell’Istituto d’Istruzione superiore G.Marconi di Anagni intitolato «Mani Legali» e presentato nel mese di novembre all’attenzione della giuria del Centro che ha sede a Palermo.
La notizia è giunta poco fa dalla Sicilia alla scuola anagnina, guidata dal Dirigente scolastico prof.ssa Simona Scarsella e ha immediatamente fatto il giro della città dei Papi, suscitando la reazione entusiasta di alunni e docenti del Marconi. I ragazzi  verranno premiati durante un’iniziativa pubblica dal Ministro dell’Istruzione Stefania Giannini nelle prossime settimane.

Il video è stato il frutto di un lavoro che ha visto impegnati alunni e docenti dei due indirizzi di studio dell’Itcg Marconi e del Liceo  artistico G.Colacicchi.
Un percorso sui temi della legalità, e in particolar modo delle ecomafie, nell’ambito di un progetto ideato dalla commissione educazione alla Legalità dell’Istituto Marconi, insieme all’associazione Libera. Un itinerario didattico e formativo che si è avvalso della preziosa opera e attività del laboratorio teatrale diretto dal dottor Andrea Di Palma, con il quale si è riusciti a ideare, realizzare e girare in alcuni luoghi della città di Anagni il cortometraggio “Mani Legali”. Il tutto grazie all’impegno degli alunni, su tutti l’operatore Cristian Spaziani, e poi gli attori:  Francesca Sica, Giordano Graziani, Silvia Marcelli, Valerio Maniccia, Martina Meloni, Adelina Sirbu, Isabella Bianchini e Giorgio Mastracci.
La premiazione del cortometraggio «Mani Legali» è motivo di orgoglio in special modo per il dirigente e i docenti del Marconi che da anni hanno fatto della Legalità, una delle proposte  qualificanti dell’offerta formativa dell’Istituto.
«Siamo felici ma soprattutto fieri dei nostri ragazzi - ha commentato il dirigente scolastico la prof.ssa Scarsella – perché il loro lavoro intorno a valori oggi assolutamente urgenti nella società in cui viviamo, quali il rispetto delle leggi, della civile convivenza, dell’ambiente e dell’altro, ottiene un riconoscimento da un’istituzione importante del nostro Paese, il Centro studi dedicato a Borsellino, uomo e magistrato che ha servito lo Stato e la Legge pagando con la propria vita. Questo esempio di un grande uomo e l’impegno dei nostri ragazzi ci dicono che una società migliore è possibile».

Ultimo aggiornamento Lunedì 26 Gennaio 2015 13:12

Per poter inserire i commenti è necessario loggarsi.
Se non sei un utente registrato, puoi registrarti ora.

Articoli più letti questo mese

Articoli più letti questa settimana

AVVERTENZA: questo sito consente l’invio di cookie di terze parti, per inviarti messaggi in linea con i tuoi interessi e a fini statistici. Proseguendo la navigazione l’utente presterà il consenso all’uso dei cookie. Per ulteriori informazioni o per negare il consenso,all'installazione di tutti o di alcuni cookies, si veda l'informativa sui coockies (cliccare qui).

Accetto i cookie da questo sito