il giornalino di Acuto - Frosinone

Home ::> Cultura ::> Acuto, 10 giovani dai 13 ai 16 anni in Polonia dal 19 al 26 ottobre per il gemellaggio con Bolezlawiec

Acuto, 10 giovani dai 13 ai 16 anni in Polonia dal 19 al 26 ottobre per il gemellaggio con Bolezlawiec

  • PDF
Valutazione attuale: / 0
ScarsoOttimo 

ACUTO - Viene avviata la prima iniziativa rivolta specificamente ai più giovani relativamente al gemellaggio tra Acuto, Vallecorsa e la cittò polacca di Bolezlawiec: grazie all’attivazione di un progetto Erasmus 10 giovani di Acuto avranno la possibilità di mettere in scena assieme ai loro coetanei polacchi una rappresentazione teatrale. Sarà l’occasione per conoscere un’altra realtà europea e per iniziare a costruire una rete di rapporti con un altro paese europeo.

Il Comune di Acuto ha diffuso un comunicato in cui si spiega: «Il Comune di Acuto con quelli di Vallecorsa e Boleslawiec, ha ottenuto dalla Comunità Europea l’approvazione ed il finanziamento del progetto Erasmus «IL PAESE DELLE MERAVIGLIE» , rivolto a giovani di età compresa tra i 13 e i 16 anni che si pone l’obiettivo di sviluppare il senso di appartenenza all’Unione Europea. Gli studenti dei tre Paesi coinvolti nel progetto saranno impegnati in attività di gruppo finalizzate alla scoperta della ricchezza culturale dei Paesi Europei, a sviluppare l’apprendimento interculturale e favorire l’espressione del talento creativo, in particolare nella recitazione e nelle arti visive, attraverso la produzione e la rappresentazione di una favola.
Dopo una fase propedeutica di interscambio di idee, tramite profilo FACEBOOK appositamente creato, l’attività verrà svolta dal 19 al 26 ottobre nella città di Boleslawiec (Polonia).
I giovani partecipanti, assistiti da un accompagnatore, con buona conoscenza dell’Inglese scritto e parlato, individuato dal Comune, alloggeranno in idonea struttura ricettiva dove potranno consumare la colazione e la cena, mentre il pranzo sarà consumato nella mensa scolastica. Il soggiorno, compreso il viaggio di andata e ritorno in aereo, sarà completamente gratuito.

POSTI DISPONIBILI:

• n° 4 studenti iscritti A. S. 2014/2015 alla 3* classe della scuola secondaria I grado;

• n° 2 studenti iscritti A. S. 2014/2015 alla 1* classe della scuola secondaria II grado;

• n° 2 studenti iscritti A. S. 2014/2015 alla 2* classe della scuola secondaria II grado;

• n° 2 studenti iscritti A. S. 2014/2015 alla 3* classe della scuola secondaria II grado;

REQUISITI DI PARTECIPAZIONE:
Studenti residenti nel Comune di ACUTO, iscritti nell’anno scolastico 2014/2015 alla 3* classe della scuola secondaria di I grado, ovvero ad una delle prime tre classi della scuola secondaria di II grado e che non avranno superato il 16° anno di età al 31-12-2014.
LE DOMANDE DI ADESIONE con relativa documentazione allegata, redatte dai genitori dei minori su apposita modulistica predisposta da questo Ente, dovranno essere consegnate all’Ufficio Protocollo del Comune 
entro il 17 SETTEMBRE 2014

SELEZIONE STUDENTI PARTECIPANTI
In relazione ai posti disponibili saranno ammessi al progetto gli studenti utilmente collocati in una graduatoria di merito distinta per ciascuna delle classi ed ordine di scuola e redatta sulla base:
della media dei voti conseguiti nello scrutinio finale, ovvero del voto conseguito nella sessione unica di esame di licenza media, nell’anno scolastico 2013/2014.
A parità di votazione, sarà data la preferenza allo studente “più anziano”.

Questo Ente, terminata la fase di individuazione degli studenti ammessi, si attiverà presso le scuole di rispettiva appartenenza per richiedere che la partecipazione al progetto venga considerata come attività curriculare con conseguente attribuzione di relativo “credito formativo”.

«Siamo estremamente soddisfatti che a distanza di pochi mesi dal gemellaggio del 4 marzo con Vallecorsa e Boleslawiec, abbiamo colto questa opportunità per 10 nostri giovani che potranno vivere una esperienza importante in Polonia. Una opportunità in linea con la volontà dell’amministrazione di intendere il gemellaggio non come la festa di un giorno ma come occasione continua di scambio e integrazione con altri paesi, e come opportunità di crescita sociale e culturale per le nostre comunità e i nostri giovani», ha commentato in una nota il sindaco di Acuto, Augusto Agostini.

Ultimo aggiornamento Lunedì 08 Settembre 2014 18:58

Per poter inserire i commenti è necessario loggarsi.
Se non sei un utente registrato, puoi registrarti ora.

AVVERTENZA: questo sito consente l’invio di cookie di terze parti, per inviarti messaggi in linea con i tuoi interessi e a fini statistici. Proseguendo la navigazione l’utente presterà il consenso all’uso dei cookie. Per ulteriori informazioni o per negare il consenso,all'installazione di tutti o di alcuni cookies, si veda l'informativa sui coockies (cliccare qui).

Accetto i cookie da questo sito