il giornalino di Acuto - Frosinone

Home ::> Cultura ::> Veroli, «Premio al lettore» a Magnante e Iannarilli alla presenza del vicesindaco Cretaro

Veroli, «Premio al lettore» a Magnante e Iannarilli alla presenza del vicesindaco Cretaro

  • PDF
Valutazione attuale: / 0
ScarsoOttimo 

VEROLI - Appuntamento culturale venerdì pomeriggio presso la Biblioteca comunale di Veroli con l’iniziativa “Premio al lettore 2013…per il piacere di leggere” giunta quest’anno alla III^ edizione, promossa dal Sistema Bibliotecario della Valle del Sacco e organizzata dalla società Real Virtual. L’utente più assiduo nella categoria junior (fino a 14 anni) è risultato il giovane Gabriele Magnante che ha richiesto in prestito ben 72 libri, seguito da Francesco Todini e Benedetta Iaboni.

Per la categoria senior (da 15 a 90 anni), Stefano Iannarilli, con 45 prestiti, seguito da Alessandra Matarazzo, vincitrice del 2012 e Floriana Pagliarella.  
Entrambi i vincitori hanno ricevuto una targa dal vicesindaco di Veroli e assessore alla Cultura, Simone Cretaro e dal presidente del Sistema Bibliotecario della Valle del Sacco, Danilo Collepardi.
A fare gli onori di casa il bibliotecario Paolo Scaccia Scarafoni.
I prestiti dei libri nella struttura verolana sono andati in questi anni crescendo dai 1700 circa del 2011, quando la biblioteca era nella vecchia sede, ad oltre 2100 volumi che vengono prestati annualmente all’utenza. Anche il numero di presenze ha ormai superato le 5 mila unità annue. Gli utenti iscritti al prestito sono aumentati toccando circa 2.500 unità, mentre le informazioni bibliografiche date sono circa 2000. Il vicesindaco Cretaro, portando il saluto del sindaco, ha sottolineato l’importanza della lettura, soprattutto per le giovani generazioni, ribadendo l’attenzione dell’Amministrazione rivolta al mondo della cultura.
E proprio la nuova struttura bibliotecaria di Veroli sta attirando maggiori attenzioni da parte degli utenti, anche grazie agli appuntamenti con autori di pregevole autorevolezza. Collepardi ha illustrato il progetto del Sistema, ricordando l’appuntamento del 23 aprile con la cerimonia conclusiva nel salone di rappresentanza della Provincia. Manifestazione durante la quale verrà consegnato il premio, che consiste in buoni acquisto libri, a tutti i vincitori. Il presidente ha ricordato l’obiettivo dell’iniziativa: valorizzare un servizio pubblico, quello appunto delle biblioteche, e far crescere il rapporto dei cittadini con il libro. Un ruolo importante lo hanno anche le famiglie e la scuola.
«Bisogna avere il cervello allenato per usare gli altri strumenti che la civiltà ci mette a disposizione e solo arricchendolo di tante vitamine, che sono le parole scritte dentro i volumi, saremo in grado di utilizzarli, altrimenti ne saremmo succubi».
Un plauso a Magnante e Iannarilli ed a tutti coloro che fanno parte dell’immenso mondo dei libri.

Per poter inserire i commenti è necessario loggarsi.
Se non sei un utente registrato, puoi registrarti ora.

AVVERTENZA: questo sito consente l’invio di cookie di terze parti, per inviarti messaggi in linea con i tuoi interessi e a fini statistici. Proseguendo la navigazione l’utente presterà il consenso all’uso dei cookie. Per ulteriori informazioni o per negare il consenso,all'installazione di tutti o di alcuni cookies, si veda l'informativa sui coockies (cliccare qui).

Accetto i cookie da questo sito