il giornalino di Acuto - Frosinone

Home ::> Cultura ::> Trevi nel Lazio, premiazione del concorso «Poeta anch’io» dell’ADOP, grande partecipazione

Trevi nel Lazio, premiazione del concorso «Poeta anch’io» dell’ADOP, grande partecipazione

  • PDF
Valutazione attuale: / 1
ScarsoOttimo 

TREVI NEL LAZIO - Nell'ambito della sua attività di promozione del territorio, l'ADOP (Associazione D'Ottavi Paolo) di Trevi Nel Lazio, ha organizzato nel pomeriggio di sabato 7 dicembre, presso la sala convegni del Museo delle Piante di Trevi la premiazione del primo concorso di poesia «Poeta Anch'io».
Massiccia la partecipazione di pubblico, che ha gremito la sala ascoltando la lettura delle poesie vincitrici e quelle che hanno ottenuto un riconoscimento. I lavori sono stati guidati da Sergio Gabriele (Critico d'arte e Presidente della giuria lettura e commento delle poesie in concorso), Mauro Marzolini che ha fatto da moderatore e Porfirio Grazioli (Poeta trebano che ha letto e commentato una  poesia in dialetto trebano).
Alla sua prima edizione il concorso ha già ricevuto tantissime adesioni di partecipazione, provenienti dalle varie Regioni d'Italia, segno della buona promozione del concorso e della concretezza delle importanti iniziative che l'Adop sta attuano con successo nel territorio, in linea con il pensiero coinvolgente e i sviluppo, che da sempre ha evidenziato la figura dell'ex Sindaco di Trevi Nel Lazio Paolo D'Ottavi.
I tre premiati con le loro poesie on stati: terzo premiato  Paolo Valletta (Monterotondo), secondo premiato Cesare Moceo (Cefalù) e primo premiato Elisabetta Naccari (Roma). A conclusione della premiazione è stata illustrata l'opera di Paolo D'Ottavi quale «PRESENTAZIONE DELLA MONOGRAFIA SUGLI EQUI» a cura della Prof.ssa Bianca Maria Valeri, che ha ricordato l'immagine di Paolo D'Ottavi che con intensità aveva svolto la ricostruzione sulla vita degli Equi. La conclusione è stata poi dellaProf.ssa Laura Iona - Presidente dell’Associazione ADOP, che ha ringraziato tutti i presenti per la partecipazione e condivisione di questo momento culturale: «che sta crescendo ad un anno di distanza di presentazione dell'associazione di volontariato che è l'Adop, che ha alla base la condivisione del rapporto tra le persone anche a nome della cultura, della poesia, della conoscenza del territorio» ha commentato la prof.ssa Iona.

Per poter inserire i commenti è necessario loggarsi.
Se non sei un utente registrato, puoi registrarti ora.

Articoli più letti questo mese

Articoli più letti questa settimana

AVVERTENZA: questo sito consente l’invio di cookie di terze parti, per inviarti messaggi in linea con i tuoi interessi e a fini statistici. Proseguendo la navigazione l’utente presterà il consenso all’uso dei cookie. Per ulteriori informazioni o per negare il consenso,all'installazione di tutti o di alcuni cookies, si veda l'informativa sui coockies (cliccare qui).

Accetto i cookie da questo sito