il giornalino di Acuto - Frosinone

Home ::> Cultura ::> Filettino, USTIF dà OK a sciovie di Campo Staffi, chiusa la causa con l’ITI: piste aperte a breve

Filettino, USTIF dà OK a sciovie di Campo Staffi, chiusa la causa con l’ITI: piste aperte a breve

  • PDF
Valutazione attuale: / 3
ScarsoOttimo 

FILETTINO - La stagione invernale è alle porte, la prima neve è già caduta sulle piste da sci di Campo Staffi, e con essa sono giunte buone notizie , per il riavvio della stagione sciistica. «L’USTIF ( l'ente ministeriale che valuta la regolarità degli impianti sciistici) - ha sottolineato il Sindaco di Filettino Paolo De Meis- ha autorizzato le sciovie a Campo Staffi. Quindi verranno rimontati i ganci e saranno pronte per partire. Intanto continuano i lavori di manutenzione sulla seggiovia Anticotento.

La ditta che li sta seguendo ci ha garantito che tra 15 giorni sarà tutto pronto nonostante il mal tempo. Siamo soddisfatti dei grandi risultati che in pochi mesi abbiamo raggiunto, una promessa quella di riaprire Campo Staffi, verso la comunità filettinese, che quest'Amministrazione ha mantenuto. Campo Staffi è una grande risorsa per l'intero territorio, e quest'Amministrazione ci tengo a ribadirlo, dal suo insediamento ha investito tutte le sue energie per la riapertura degli impianti, ed oggi l'impegno è stato ripagato». 
Pochi  giorni fa ha avuto il suo epilogo, anche la controversia avviata agli inizi del 2011 tra la società ITI (Impianti Turistici Invernali) che gestiva gli impianti sciistici di Campo Staffi ed il Consorzio per Campo Staffi (Provincia di Frosinone, Comune i Filettino, Parco Monti Simbruini e XII Comunità Montana) , nella quale la società chiedeva un risarcimento di vari danni per il mancato impegno da parte del Consorzio come stabiliva l'accordo. La causa a difesa dell'ITI è stata impostata con successo dall'acqua.
Silvio Grazioli
, e seguita a conclusione dall'avv. Stefano Testa.  La sentenza ha stabilito che l'ITI deve al Consorzio la somma di €149 mila ed il Consorzio deve all'ITI la somma di € 200 mila, in concretezza il Consorzio in fase di liquidazione, deve pagare all'ITI la somma di € 51 mila più interessi.
«È la conclusione di una vicenda avviata prima del nostro insediamento - ha commentato a riguardo De Meis- la giustizia ha fatto il suo corso e ne prendiamo atto. Ora per l'imminente apertura, siamo già impegnati a dar vita per questa stagione, ad un sodalizio prettamente locale di filettinesi, che siano coinvolti emotivamente nella gestione della struttura, poi attueremo le varie formule per far si che il Comune trovi un partner concreto che dia funzionalità e vitalità alla struttura».

Per poter inserire i commenti è necessario loggarsi.
Se non sei un utente registrato, puoi registrarti ora.

AVVERTENZA: questo sito consente l’invio di cookie di terze parti, per inviarti messaggi in linea con i tuoi interessi e a fini statistici. Proseguendo la navigazione l’utente presterà il consenso all’uso dei cookie. Per ulteriori informazioni o per negare il consenso,all'installazione di tutti o di alcuni cookies, si veda l'informativa sui coockies (cliccare qui).

Accetto i cookie da questo sito