il giornalino di Acuto - Frosinone

Home ::> Cultura ::> Acuto, presentato il CD «Ancia y corda» del duo Ingiosi-Iannotta, inciso nella mediateca comunale

Acuto, presentato il CD «Ancia y corda» del duo Ingiosi-Iannotta, inciso nella mediateca comunale

  • PDF
Valutazione attuale: / 2
ScarsoOttimo 

ACUTO - Un pubblico relativamente numeroso ha preso parte, nella mattina di un sabato di agosto, alla conferenza stampa di presentazione del nuovo CD del duo «Ancia y Corda» dei maestri Daniele Ingiosi e Marcello Iannotta registrato, missato e masterizzato  presso la sala di registrazione di Acuto nell’ambito del progetto «Acustico» dall’Associazione Specchi Sonori con il patrocinio del Comune di Acuto.
«È un progetto di alto livello nato da due musicisti di valore- ha detto il M° Claudio Rovagna nel presentare questo nuovo CD prodotto in casa- una mediateca che deve essere “sfruttata” al massimo, perché è un’importante realtà, dalla quale possono nascere nuovi talenti e trarre nuove forme di espressioni».


Poi aggiunge : “Ancia y Corda” prendono energia proprio dalla tradizione e bellezza da cui attingono per riproporsi in una versione fresca e piena e di nuova vita brani musicali che spaziano dal Barocco  al contemporaneo”.
Il maestro Maurizio Sparagna ha poi enfatizzato l’equilibrio musicale raggiunto grazie al confronto tra il suono di una chitarra estremamente precisa nel seguire tutte le regole canoniche in contrapposizione con una fisarmonica che sfrutta le potenzialità offerte dallo strumento per rompere queste stesse regole, creando un armonia dinamica che diventa la chiave di lettura dell’intero album. Sparagna ha poi evidenziato l’esigenza di mettere in comunicazione le diverse realtà musicali esistenti sul territorio o potenzialmente attivabili per coinvolgere i giovani e renderli protagonisti di nuove iniziative.
L’etnomusicologo Emiliano Migliorini ha da parte sua sottolineato l’importanza di quelli che ha definito «paesaggi sonori» come elementi vitali, non relegati ai ricordi degli anziani ma aperti al contributo dei giovani che stanno riscoprendo e contaminando le musiche della tradizione locale. In quest’ottica, ulteriori ricerche e iniziative multidisciplinari potrebbero essere messe in atto sulla scia di quelle già intraprese per proseguirle e ampliarle, come ribadito dalla professoressa Marianna De Leoni.
Il sindaco Auguto Agostini ha ringraziato i gestori della mediateca per i risultati raggiunti e per il lavoro svolto, al quale l’amministrazione continuerà a garantire, nei limiti delle proprie possibilità, il massimo sostegno.
Molto emozionato Daniele Ingiosi nell’auspicarsi che: «anche altri giovani artisti possano usufruire di questa mediateca al fine di promuovere come linguaggio Universale indispensabile per la crescita culturale di tutti i popoli, affinché essa sia intesa come una disciplina fondamentale da insegnare ai giovani, per aiutarli a conoscere meglio se stessi e gli altri, creando così una società più responsabile».
Poi insieme al Sindaco Agostini ha consegnato ai suoi  alunni Matteo Tufi e Marco Crescenzi un attestato per gli ottimi risultati conseguiti che hanno consentito loro di ottenere i primi riconoscimenti nazionali.
La presentazione del CD prosegue con il concerto per chitarra e fisarmonica domenica 18 Agosto 2013 ore 21.00 presso la Chiesa Collegiata di S. Maria Assunta.

Durante la serata si esibiranno anche gli allievi del M° Daniele Ingiosi : Matteo Tufi, Marco Crescenzi e Stefano Meloni.




 






Ultimo aggiornamento Giovedì 22 Agosto 2013 06:31

Per poter inserire i commenti è necessario loggarsi.
Se non sei un utente registrato, puoi registrarti ora.

Articoli più letti questo mese

Articoli più letti questa settimana

AVVERTENZA: questo sito consente l’invio di cookie di terze parti, per inviarti messaggi in linea con i tuoi interessi e a fini statistici. Proseguendo la navigazione l’utente presterà il consenso all’uso dei cookie. Per ulteriori informazioni o per negare il consenso,all'installazione di tutti o di alcuni cookies, si veda l'informativa sui coockies (cliccare qui).

Accetto i cookie da questo sito