il giornalino di Acuto - Frosinone

Home ::> Cultura ::> Francesco Serafini, un artista nel centro storico di Acuto

Francesco Serafini, un artista nel centro storico di Acuto

  • PDF
Valutazione attuale: / 0
ScarsoOttimo 

ACUTO - Il mio amico Francesco nasce ad Acuto nel 1948. Sin da bambino manifesta interesse per molteplici cose. I tempi sono difficili, presto,  dopo il diploma,  deve cercare lavoro. Inizia con piccoli lavoretti e intanto... matura in lui la voglia di andare e provare nuove esperienze lavorative. La Germania,  nazione che lo ospita come lavoratore, gli permette di formare il suo carattere da emigrante,  con tante rinunce e sacrifici per una vita lontano da casa. Riesce a fare un lungo percorso lavorativo stando a contatto con diverse etnie,  con le quali è difficile  convivere.

Inizialmente, questo aiuta Francesco a forgiare il suo carattere renderlo capace nel superare le mille difficoltà; lontano dall'Italia, da Acuto e principalmente dalla sua famiglia. Torna in patria con esperienza  voglia di mettersi in discussione,  tanto che entra come operaio specializzato in una fabbrica di Pomezia. In questi lunghi anni  di lavoro,  si adopera politicamente e partecipa attivamente nel sindacato come delegato di reparto. Essere altruista, è nelle sue radici familiari e, specialmente dal papà Nazzareno, prende la pacatezza  nel sentire la gente ascoltando in silenzio, farsi una propria opinione. La militanza in un partito di sinistra, la sua voglia e interesse a capire questa ideologia, lo affascina, si distingue mettendo in evidenza i suoi interessi,ed hobby come: scultore, pittore,restauratore,incisore su vetro e legno.
I suoi dipinti hanno un anima e nascono da circostanze di vita e quotidianità. I colori intensi e caldi, esprimono le sue emozioni, fanno parte della sua irascibilità, sempre in cerca della perfezione e del bello per ogni quadro o scultura su cui lavora e si impegna. Eclettico spazia i suoi interessi lavorando anche sul ferro battuto,vetro,marmo,fotografia,impianti elettrici,piccoli lavori edili finemente curati.
Del mio amico Francesco,  invidio la calma e la tranquillità che ti infonde,riflessivo e pieno di tante cose da fare e sempre disponibile per aiutare gli altri. Parlare con lui è un piacere, le sue posizioni  e idee politiche coincidono con le mie, tante volte abbiamo partecipato a manifestazioni di piazza e cortei sindacali ricavandone esperienze positive e non. Concludo questa mia intrusione sulla persona del mio amico Francesco adducendo che vivere nella parte vecchia o centro storico di Acuto lo ha aiutato a vivere una vita serena, lavora nel silenzio e nel rispetto del luogo da cui trae ispirazione per le tante cose che crea.
Francesco: sono fiero di essere tuo amico.

Link
Una galleria delle opere

Per poter inserire i commenti è necessario loggarsi.
Se non sei un utente registrato, puoi registrarti ora.

AVVERTENZA: questo sito consente l’invio di cookie di terze parti, per inviarti messaggi in linea con i tuoi interessi e a fini statistici. Proseguendo la navigazione l’utente presterà il consenso all’uso dei cookie. Per ulteriori informazioni o per negare il consenso,all'installazione di tutti o di alcuni cookies, si veda l'informativa sui coockies (cliccare qui).

Accetto i cookie da questo sito