il giornalino di Acuto - Frosinone

Home ::> Cultura ::> Gallinarock, domani si chiude con la finalissima. Sfiorate le duemila presenza

Gallinarock, domani si chiude con la finalissima. Sfiorate le duemila presenza

  • PDF
Valutazione attuale: / 0
ScarsoOttimo 

GALLINARO - Chiusura in grande stile per l’edizione 2012 del GallinaRock:  sarà la musica dei Marta Sui Tubi ad infiammare, domani sera, il Parco San Leonardo di Gallinaro, che da mercoledì ospita la kermesse,  faro musicale di tutto il Basso Lazio.

Successo di pubblico senza precedenti per questa quarta edizione.  Il festival riservato ai giovani talenti amanti del rock ha aperto i battenti ieri sera. Centinaia e centinaia di persone hanno iniziato a raggiungere Parco San Leonardo già dal tardo pomeriggio di mercoledì. Momento clou della serata la straordinaria performance dei Nobraino (IN FOTO).

Kruger, Bartok, Néstor, Vix e David Jr. Barbatosta hanno mandato in visibilio i fans, dando vita ad uno straordinario live a ritmo di folk rock. Vestito con un impermeabile, occhiali da sole e la sua inconfondibile barba, Kruger si è reso protagonista di un concerto adrenalinico e fuori dagli schemi, uno spettacolo entusiasmante e coinvolgente che ha fatto scatenare tutti gli spettatori sotto il palco. Raggiunte quasi le duemila presenze di pubblico.

Stasera si replica con un grande numero di Gianni Perilli e L’Altretnica che porteranno al GallinaRock l’originale suono della ciaramella.

L’Altretnica è un miscuglio di stili, strumenti ed espressioni musicali che, partendo dalla musica tradizionale dell’Italia centromeridionale, si apre ad altri generi ed influenze musicali come Jazz, Blues, Rock, Lirico, Afro. A timone dei l’ Altretnica, Gianni Perilli: strumentista, compositore, arrangiatore è il musicista d'eccellenza della ciaramella.

Domani la terza e ultima serata: saliranno sul palco i gruppi più votati nel corso della due giorni, le band sono pronte a contendersi lo scettro della quarta edizione del GallinaRock. Ospiti d’onore i Marta sui Tubi, che chiuderanno la kermesse con una tappa ufficiale del loro tour, concerto gratuito.

Ma sono i giovani talenti i veri protagonisti del GallinaRock: sedici le band in gara. Ad aprire i battenti mercoledì sera ci hanno pensato i The Violist, originari di Cassino. E’ toccato poi ai Sanitarium, direttamente da Ceccano. A seguire i Little Knockin’, gruppo originario di Paliano e i 15 Mos,  in rappresentanza della vicina Isola Liri.  Direttamente dalla capitale sono arrivati i Ladiscordia.

Ma GallinaRock supera i confini regionali, ed ecco giungere anche la musica dei Carbonifero, direttamente da Caserta.  Grande successo anche per il live dei Faunalia, gruppo ospite,  che hanno preparato il palco per il grande live dei Nobraino.  Nella seconda serata si sono esibiti i restanti gruppi: gli Indelebile Squad, band originaria di Atina e Cassino. E sempre dal Cassinate arrivano gli Ex Novo, mentre da Piedimonte San Germano vengono gli The Waves. A salire sul palco anche i Torch e gli Angels 69 da Ceccano. E non poteva mancare il capoluogo ciociaro, rappresentato da The Depest. A seguire Mutonia, da Ceprano, i Ground Zero e i Game Over, entrambi provenienti dalla vicina Atina.  Sempre da Isola Liri i Tatoo Band, mentre, direttamente da Sora, spazio ai Fey Tepex. Gruppo ospite della serata i Metropolis.

Durante la finalissima di domani, inoltre, verrà proiettato in anteprima il videoclip “Popolo” dei Plastika, vincitori dell’edizione 2011 della kermesse. Il video è stato realizzato dalla Pitchtimeproduction in collaborazione del GallinaRock Festival per la regia di Loris Arduino.

Ma a Gallinaro in questi giorni non va di scena solo la musica, ma l’arte declinata in tutte le sue manifestazioni. Ha riscosso consensi infatti il GallinArtRock, l’ala del Parco San Leonardo che è stata dedicata all’arte e alla fotografia con le esposizioni delle creazioni di grandi artisti del panorama  laziale. Ad esporre i propri lavori ci saranno Alberto Bevere,  Arianna Fiore, Annibale Di Cuffa, Stefano Gerardi, Maria Luisa Angeletti, Tiziano Caira, Anna Musico e Betty Lanzara. Presente anche Rocco Lancia che ha dato vita ad una performance estemporanea e, nella giornata d’apertura, è intervenuta anche l’artista Grey Est, pittrice affermata conosciuta ben oltre i confini regionali.

Il festival è stato ideato da Luigi Vacana, organizzato dall’associazione Talenti  con la direzione artistica di Andrea Perilli e con Nicola D’Annibale nella veste di produttore esecutivo. Presentatrice delle tre serate Aurora  Forcarelli. Direttore del palco Ennio Schiavi, segretario Marco Franciosa. Responsabili delle band e degli artisti: Carla Cellucci, Barbara Tamburrini, Elisa Schiavi, Gioele Abaldo, Lallo Tullio. Per l’area creativa: Michele Franciosa, Stefania Buzzeo, Francesca e Luisa Nardelli. Ufficio stampa: Romina Vinci. Scenografie: Cristina Schiavi. Video: Loris Arduino. Audio e luci: Full Range, Marco di Folco.  Sicurezza affidata a P.s. Security e Gianfranco Proia.

 

 

Per poter inserire i commenti è necessario loggarsi.
Se non sei un utente registrato, puoi registrarti ora.

Articoli più letti questo mese

Articoli più letti questa settimana

AVVERTENZA: questo sito consente l’invio di cookie di terze parti, per inviarti messaggi in linea con i tuoi interessi e a fini statistici. Proseguendo la navigazione l’utente presterà il consenso all’uso dei cookie. Per ulteriori informazioni o per negare il consenso,all'installazione di tutti o di alcuni cookies, si veda l'informativa sui coockies (cliccare qui).

Accetto i cookie da questo sito