il giornalino di Acuto - Frosinone

Home ::> Cronaca ::> Alatri,Muore carbonizzato l’ex Vice Sindaco di Filettino

Alatri,Muore carbonizzato l’ex Vice Sindaco di Filettino

  • PDF
Valutazione attuale: / 0
ScarsoOttimo 


alt ALATRI - E’ di Michele Iannarilli, il corpo carbonizzato rinvenuto all’interno della roulotte andata in fiamma, sita in un’area nel territorio di Tecchiena nel Comune di Alatari.  Michele Iannarilli (nella foto in basso)aveva 69 anni, e da qualche tempo viveva da solo all’interno della roulotte in un terreno vicino alla zona del Castello, vero le 13 di oggi un'esplosione ha distrutto la roulotte e non ha dato scampo all’occupante che è morto carbonizzato. Sembra che la causa dell’incidente sia stata una bombola a gas, o un difetto della cucinetta da campeggio che Michele Usava per cucinare, ma saranno in seguito le indagine curate dai carabinieri della Compagnia di Alatri a darne l’esito. Intanto giungono i messaggi di cordoglio per la scomparsa di un personaggio, conosciuto non solo a Frosinone dove risiedeva, ma anche nella zona nord della Provincia in particolare nel Comune di Filettino dove dal 2001 al 2006 è stato prima Vice Sindaco poi consigliere comunale, ed stato anche nel consiglio di gestione dell’Ente Parco dei Monti Simbruini. “Una vicenda molto triste –ha commentato il Sindaco di Trevi Nel Lazio Silvio Grazioli- specie in questo periodo dove non si può neanche stare vicino e condividere fisicamente il dolore con amici e familiari, Michele era molto conosciuto in questo territorio, giungano ai familiari le mie più sentite condoglianze”. Anche l’ex Sindaco di Filettino Paolo De Meis ed i consiglieri di minoranza Salvatore Nardecchia ed Alessia Pomponi esprimono il loro cordoglio: “Ci spiace, povero Michele. Una persona buona, convinta nei suoi ideali, ma mai cattivo o prepotente, sempre disponibile. Ha ricoperto cariche amministrative e politiche a Filettino, con buoni risultati. Ci rimane la sua sfrontatezza politica, la sua allegria goliardica e fuori schema, la sua intelligente e popolare satira politica. Quando i forti non sanno difendere i deboli, è segno che la comunità è una istituzione in crisi. Un uomo di grandi potenzialità che gli eventi della vita hanno ridotto a un uomo pieno di bisogni. Siamo sinceramente affranti e attoniti davanti una tragedia così grande. Ciao Michele che tu abbia in Cielo quello che in vita ti è stato negato”. La salma è stata portata all'obitorio dell'ospedale di Frosinone.

.alt

 

 

Per poter inserire i commenti è necessario loggarsi.
Se non sei un utente registrato, puoi registrarti ora.

Leggi anche:

AVVERTENZA: questo sito consente l’invio di cookie di terze parti, per inviarti messaggi in linea con i tuoi interessi e a fini statistici. Proseguendo la navigazione l’utente presterà il consenso all’uso dei cookie. Per ulteriori informazioni o per negare il consenso,all'installazione di tutti o di alcuni cookies, si veda l'informativa sui coockies (cliccare qui).

Accetto i cookie da questo sito