il giornalino di Acuto - Frosinone

Home ::> Cronaca ::> Jenne, Rinvenuto un cervo morto annegato a causa della pericolosità dell’invaso d’acqua

Jenne, Rinvenuto un cervo morto annegato a causa della pericolosità dell’invaso d’acqua

  • PDF
Valutazione attuale: / 0
ScarsoOttimo 

alt JENNE - Nei giorni scorsi uno splendido esemplare di cervo, è stato rinvenuto morto all’interno del Parco Naturale dei Monti Simbruini (foto in basso), nel particolare in un invaso “Fontana Scrofa”, nel Comune di Jenne (comune dove vi è proprio la sede dell’Ente Parco). Purtroppo l’invaso in questione come altri sparsi nell’area verde più grande del Lazio, sono strutturati da essere delle vere trappole per questi splendidi mammiferi che si avvicinano per dissestarsi. Il Parco dei Monti Simbruini ha emanato il seguente comunicato: “Il giorno 14 ottobre i guardiaparco hanno rinvenuto un cervo morto annegato in un invaso artificiale nel comune di Jenne . Siamo molto dispiaciuti per questo evento, anche in considerazione delle tante azioni che il Parco, insieme alla Regione Lazio, ha messo in atto per favorire la reintroduzione dell’ungulato nel territorio protetto, dal quale era scomparso da più di 100 anni. Consapevoli del pericolo che alcuni invasi artificiali rappresentano per tutta la fauna, questo ente già da mesi si è attivato presso la Regione Lazio per ottenere fondi specifici per la loro messa in sicurezza. La Regione, e in particolare la Direzione Ambiente, ci ha concesso, a fine settembre, un finanziamento di 105.000 euro per interventi di manutenzione straordinaria e messa in sicurezza di 3 invasi, tra cui quello di Fontana Scrofa, sito in cui si è verificato l’incidente. A seguito del finanziamento ottenuto abbiamo avviato le procedure per la progettazione degli interventi, che saranno condivisi con i comuni interessati, con i quali abbiamo già avuto incontri preliminari. A conclusione dei lavori gli invasi non rappresenteranno più un pericolo, non solo per la fauna selvatica, ma anche per gli animali di allevamento, che potranno abbeverarsi in tutta sicurezza”.

 alt

Per poter inserire i commenti è necessario loggarsi.
Se non sei un utente registrato, puoi registrarti ora.

Leggi anche:

Articoli più letti questo mese

Articoli più letti questa settimana

AVVERTENZA: questo sito consente l’invio di cookie di terze parti, per inviarti messaggi in linea con i tuoi interessi e a fini statistici. Proseguendo la navigazione l’utente presterà il consenso all’uso dei cookie. Per ulteriori informazioni o per negare il consenso,all'installazione di tutti o di alcuni cookies, si veda l'informativa sui coockies (cliccare qui).

Accetto i cookie da questo sito