il giornalino di Acuto - Frosinone

Home ::> Cronaca ::> Frosinone,Gettato del veleno nel parco pubblico,intervento dell'Accademia Kronos

Frosinone,Gettato del veleno nel parco pubblico,intervento dell'Accademia Kronos

  • PDF
Valutazione attuale: / 1
ScarsoOttimo 

altFROSINONE - Da via Alcide De Gasperi a Frosinone, dinnanzi la biblioteca comunale ci sono delle scale dalle quali si scende per giungere nel parco pubblico, dove in terra, è stato rinvenuto nella mattinata di oggi del veleno, immediata è stata la segnalazione alle guardie zoofile dell’Accademia Kronos, che coordinate dal comandante Armando Bruni (foto in basso con il Presidente Nazionale Franco Floris) sono intervenute sul posto, constatando che in effetti ci si trovava di fronte a quello che, con tutta probabilità, si tratta di metaldeide o lumachicida (foto in basso). “In caso di sospetto avvelenamento –ha sottolineato il comandate Bruni – è indispensabile portare immediatamente l’animale dal proprio veterinario di fiducia senza perdere tempo. Nell’eventualità ci si trovasse distanti dalla clinica sarebbe opportuno somministrare acqua ossigenata o acqua e sale opportunamente diluiti, per indurre il vomito del cane. Quello di spargere veleno in terra è un atto criminale, allo scopo di nuocere, e spesso uccidere, gli animali domestici. Chi si presta a queste azioni non valuta le possibili conseguenze, e le conseguenze si riflettono oltre agli animali domestici, anche a quelli selvatici, e a volte si tratta di specie protette, quindi oltre alla denuncia per lo spargimento di veleno, chi si rende colpevole di questo reato, aggiunge quello relativo all’uccisione di specie protette. Purtroppo –ha conclude Bruni- è l’ennesima volta che interveniamo per questo tipo di segnalazioni, ed è anche per questo che, oltre ad essere un obbligo di legge, sollecitiamo le persone che fanno la passeggiata col cane a tenerlo al guinzaglio. Così facendo abbiamo sempre l'accortezza di verificare quello che potrebbe attirare la sua attenzione e le probabilità di salvare l’animale sono molto più alte”. Al momento non risultano casi di avvelenamento, l’area è stata segnalata per evitare il passaggio di cani, e sarà bonificata.

 alt  alt

Ultimo aggiornamento Domenica 07 Aprile 2019 16:44

Per poter inserire i commenti è necessario loggarsi.
Se non sei un utente registrato, puoi registrarti ora.

Leggi anche:

AVVERTENZA: questo sito consente l’invio di cookie di terze parti, per inviarti messaggi in linea con i tuoi interessi e a fini statistici. Proseguendo la navigazione l’utente presterà il consenso all’uso dei cookie. Per ulteriori informazioni o per negare il consenso,all'installazione di tutti o di alcuni cookies, si veda l'informativa sui coockies (cliccare qui).

Accetto i cookie da questo sito