il giornalino di Acuto - Frosinone

Home ::> Cronaca ::> Filettino, Rischio dissesto per il Comune di Filettino

Filettino, Rischio dissesto per il Comune di Filettino

  • PDF
Valutazione attuale: / 0
ScarsoOttimo 

alt   FILETTINO - Lo scorso 27 dicembre, il gruppo di minoranza di Filettino “Naturalmente Insieme per Filettino “guidato dall’ex Sindaco Paolo De Meis (nella foto), ha richiesto la convocazione di un Consiglio Comunale straordinario, su una tematica importante per il benessere di Filettino e della sua comunità che potrebbe portare se non affrontata al dissesto finanziario del paese. La questione riguarda lo scioglimento del Consorzio per Campo Staffi (ente di cui faceva parte il Comune di Filettino, con la XII Comunità Montana, il Parco Regionale dei Monti Simbruini e La Provincia di Frosinone, nato che con diversi obiettivi tra cui completare il ponte delle Tartare sul fiume Aniene opera mai realizzata, per la quale il Consorzio ricevette un corposo finanziamento). Nel luglio del 2013 venne recapitata al Comune di Filettino (in quanto unico ente del Consorzio avendolo gli altri abbandonato), una cartella esattoriale per un importo di circa € 800 mila legata appunto a quel recupero del finanziamento del ponte. Successivamente il Consorzio venne messo in liquidazione. Dal 2013 al 2018 il Comune di Filettino ed il liquidatore del Consorzio si sono fatti parte attiva nella problematica e si sono susseguiti numerosi incontri, sia con gli Enti che costituivano il Consorzio di Campo Staffi (che pur essendone usciti erano tenuti in solido a partecipare alla restituzione della somma richiesta dalla Regione Lazio) sia con la Regione Lazio al fine di trovare una soluzione politico e amministrativa-contabile per la restituzione della somma richiesta. Solo nel febbraio del 2018, in un incontro presso la Regione Lazio, alla presenza di tutti gli Enti coinvolti, si giunse ad un accordo transattivo che prevedeva il ritiro della cartella esattoriale e l’impegno da parte degli Enti a restituire la somma richiesta, pari a quella messa a ruolo, in 20 anni ed a un tasso dello 0,3% annuo. Con una lettera ora il Sindaco di Filettino Gianni Taurisano, comunica che il Comune di Filettino non intende firmare l’accordo transattivo. “La mancata firma dell’accordo -affermano i consiglieri di minoranza- potrebbe generare la richiesta d’interessi maturati e maturandi dalla data di emissione della cartella e che Equitalia potrebbe richiedere il proprio corrispettivo per le cartelle esattoriale. La richiesta di tali somme per il Comune di Filettino sarebbe di oltre € 20 mila, a cui andrebbero aggiunti in caso di mancata firma dell’accordo transattivo, anche gli interessi maturati e maturandi dal 2013 oltre al corrispettivo di Equitalia, tali somme richieste in un’unica soluzione potrebbero portare il Comune di Filettino a gravi problematiche finanziarie ed anche al dissesto finanziario. Con la firma dell’accordo transattivo si potrà procedere alla definitiva liquidazione del Consorzio e che a norma di statuto del Consorzio stesso, tutti i beni, tra cui gli impianti di Campo Staffi andrebbero nella proprietà dell’unico Ente rimasto e quindi nella proprietà del Comune di Filettino”. “Ci preme sottolineare –conclude il consigliere Paolo De Meis- che ci saremmo aspettati un consiglio comunale proposto dalla maggioranza, per un argomento così rilevante per la comunità anziché una lettera da solista del sindaco (che in campagna elettorale diceva che tutto andrebbe condiviso con la cittadinanza ed invece non condivide neanche con i suoi a quanto pare). Un altro importante risvolto va evidenziato, cosa che il sindaco omette di dire, che una volta liquidato il consorzio, tutte le proprietà ad esso afferenti *Dunque impianti, immobili ecc*, andrebbero nella disponibilità dell'unico ente rimasto... Dunque il COMUNE DI FILETTINO. DUNQUE I FILETTINESI. DUNQUE CAMPO STAFFI POTREBBE FINALMENTE VEDERE UNA GESTIONE A LUNGO TERMINE CHE CONSENTIREBBE DI FARE INVESTIMENTI. VI FAREMO SAPERE QUANDO SARÀ CONVOCATO IL CONSIGLIO COMUNALE DA NOI RICHIESTO”.

Per poter inserire i commenti è necessario loggarsi.
Se non sei un utente registrato, puoi registrarti ora.

Leggi anche:

AVVERTENZA: questo sito consente l’invio di cookie di terze parti, per inviarti messaggi in linea con i tuoi interessi e a fini statistici. Proseguendo la navigazione l’utente presterà il consenso all’uso dei cookie. Per ulteriori informazioni o per negare il consenso,all'installazione di tutti o di alcuni cookies, si veda l'informativa sui coockies (cliccare qui).

Accetto i cookie da questo sito