il giornalino di Acuto - Frosinone

Home ::> Cronaca ::> Filettino, A secco il Lago del Pertuso

Filettino, A secco il Lago del Pertuso

  • PDF
Valutazione attuale: / 0
ScarsoOttimo 


altFILETTINO - Di sicuro l'angolo più suggestivo e gradevole del Parco Naturale dei Monti Simbruini (l’area verde più grande del Lazio) è la sorgente del Pertuso, sita tra i Comuni di Trevi nel Lazio e Filettino, che rappresenta la principale sorgente perenne che alimenta il fiume Aniene, un'imponente roccia serra l'Aniene in una gola e lo rende impetuoso e candido, la chiusa ha originato un laghetto artificiale. Nei giorni scorsi, il lago del Pertuso è stato prosciugato a causa di una captazione indiscriminata da parte dell’Enel. Il Sindaco di Filettino Paolo De Meis, condanna quest’ennesimo atto sventurato e chiede un tavolo di concertazione con l’Assessorato all’Ambiente della Regione Lazio. “Ho inoltrato una richiesta all’Assessorato Regionale all’Ambiente –ha commentato il Sindaco Paolo De Meis- per un tavolo di concertazione al quale è chiesta la presenza dei sette Sindaci dell’area del Parco dei Monti Simbruini, dello stesso Ente Parco e dell’Enel. Quella della captazione irregolare da parte dell’Enel non è la prima volta che accade, ogni volta che ha bisogno di energia scarica in modo anomalo tutta l’acqua , senza lasciare un minimo vitale creando un disastro ambientale continuo. E’ necessario dunque che da quest’incontro, che sollecitiamo avvenga il prima possibile presso la sede regionale, vengano fatte le dovute prescrizioni, affinchè questo sfruttamento indiscriminato, con ulteriore depauperamento delle risorse di un territorio già depresso e gravemente compromesso, delle risorse idriche all’interno del Parco cessi”. Posizione unanime anche da parte del Primo Cittadino di Trevi Nel Lazio Silvio Grazioli, che lo scorso ottobre, a causa di un corposo abbassamento del livello del lago del Pertuso chiese chiarimenti all’Enel, ed oggi a distanza di tre mesi la situazione si è ripetuta, ma in modo molto più grave.

 

 

 

Per poter inserire i commenti è necessario loggarsi.
Se non sei un utente registrato, puoi registrarti ora.

Leggi anche:

AVVERTENZA: questo sito consente l’invio di cookie di terze parti, per inviarti messaggi in linea con i tuoi interessi e a fini statistici. Proseguendo la navigazione l’utente presterà il consenso all’uso dei cookie. Per ulteriori informazioni o per negare il consenso,all'installazione di tutti o di alcuni cookies, si veda l'informativa sui coockies (cliccare qui).

Accetto i cookie da questo sito