il giornalino di Acuto - Frosinone

Home ::> Cronaca ::> Fiuggi, presentata la nuova sezione dell’Alberghiero distaccata a Paliano, ma il sindaco Martini prende le distanze

Fiuggi, presentata la nuova sezione dell’Alberghiero distaccata a Paliano, ma il sindaco Martini prende le distanze

  • PDF
Valutazione attuale: / 0
ScarsoOttimo 

FIUGGI - La giornata di orientamento dell’open day, svoltasi sabato 23 gennaio presso l’Istituto Professionale di Stato per i Servizi Alberghieri e della Ristorazione (I.P.S.S.A.R.) «Michelangelo Buonarroti» di Fiuggi, per far conoscere le proprie attività a chi ha intenzione di iscriversi, è stata l’occasione per illustrare anche la nuova realtà della sede distaccata che si realizzerà a Paliano nella zona di San Procolo, presenti il Prefetto di Frosinone Emilia Zarrilli, il neo Assessore Regionale Mauro Buschini il Presidente della Provincia Antonio Pompeo, il Sindaco di Paliano Domenico Alfieri, e la dirigente scolastica dell’Istituto la prof.ssa Patrizia Bottari.
«L’Alberghiero di Fiuggi –ha affermato il Prefetto Zarrilli- rappresenta per la sua storia (nato nel 1960) e la sua funzionalità didattica un polo di eccellenza, una realtà formativa in campo ristorativo della provincia di Frosinone, con una forte specializzazione in campo alberghiero. La grande attenzione che oggi viene riservata al tema del turismo in generale, in particolare a quello relativo alla valorizzazione dell’ambiente naturalistico, alla riscoperta del folclore, delle tradizioni e dei prodotti tipici locali, richiede personale specializzato capace di gestire questa importante risorsa per il territorio locale e per l’intero Paese.

In questo contesto un ruolo importante ha la scuola alberghiera di Fiuggi, con indirizzi professionali ben delineati; che oggi si amplia con il nuovo distaccamento di Paliano, altra città importante della Provincia di Frosinone. Con l’occasione nell’incontrare per la prima volta il neo Assessore Regionale Mauro Buschini, che ha contributo a questo risultato,  chiedo ancora più interesse per la nostra provincia».
«Quando c’è sinergia tra le istituzioni scolastiche ed amministrative (regione, provincia ed enti locali) e le varie realtà territoriali,-ha commentato l’Assessore Regionale Buschini- si ottengono importanti e notevoli risultati come questo. La nostra terra ha una vocazione turistica naturale, con ricchezze ineguagliabili, quali l’ospitalità, l’enogastronomia, l’ambiente, che insieme creano turismo e promozione, è necessario che ci sia formazione e l’istituto alberghiero di Fiuggi, da sempre è una grande risorsa in tal senso. La nascita della sede di Paliano, che è la porta di Roma, per la sua vicinanza al casello autostradale, per giunta in un’area limitrofa al parco naturale della Selva, è un’opportunità importante per tutti, che contribuisce al rilancio del territorio».
«Un istituto come il “Buonarroti” può, realmente, svolgere un ruolo primario, -ha sottolineato la prof.ssa Bottari-, non solo nei processi formativi e riqualificativi, ma anche in quelli progettuali ed operativi. All’atto pratico, il nostro Istituto, vuoi per la propria tradizione, vuoi per il particolare settore professionale cui si rivolge, ha sempre ottenuto buoni risultati nel campo dell’inserimento nel mondo del lavoro; per questa ragione, le aspettative degli studenti che si iscrivono all’alberghiero di Fiuggi sono alte».
Interesse che viene dimostrato con  il crescente numero di iscritti e se si considera che nel passato anno scolastico, sono stati 100 gli studenti che l’istituto alberghiero di Fiuggi non ha potuto iscrivere per eccedenza di numero, oggi la nuova sezione di Paliano, permetterà di soddisfare un numero più elevato di iscritti.

La partecipazione all’incontro di sabato è stato elevato, con la presenza di autorità della Provincia, ma non è passata inosservata l’assenza del Sindaco di Fiuggi Fabrizio Martini, e dei membri della sua maggioranza, assenza che è stata poi spiegata da un comunicato stampa, dello stesso Sindaco, molto critico sul comportamento tenuto dall’istituto alberghiero di Fiuggi: «In merito alla insensata proliferazione di Istituti Professionali Alberghieri nel Nord Ciociaria, -si legge nel comunicato- l'Amministrazione Comunale di Fiuggi esprime tutta la propria contrarietà alle previsioni contenute nel Piano Provinciale per il Dimensionamento Scolastico, recentemente approvato dalla Regione Lazio. L'apertura di due nuove sedi staccate (una a Veroli, l'altra a Paliano) determinerà  sicuramente un depotenziamento dello storico Istituto fiuggino, che dovrebbe invece essere preservato da tutto il territorio come simbolo forte di un'identità culturale e incrementato con ulteriori investimenti nelle strutture e nelle dotazioni tecnologiche. Purtroppo, però, la mancanza di visione strategica, da cui è affetta la politica provinciale a tutti i livelli e in ogni area, produce questi aberranti fenomeni, che vanno esattamente nella direzione opposta al rafforzamento delle poche eccellenze di cui disponiamo. Come il nostro Comune, in perfetta solitudine, ha costruito un progetto per lo scambio di studenti con la Cina, provando a proiettare in una dimensione internazionale la locale scuola alberghiera, cosi altri Comuni dovrebbero logicamente pensare a sviluppare le loro potenzialità più tipiche, da quelle artistiche, fino alle enogastronomiche, invece di applicare un distruttivo principio di accaparramento delle risorse (studenti compresi!), che ci indebolisce tutti. Nei prossimi giorni, dopo i necessari approfondimenti del caso, adotteremmo tutte le iniziative possibili per difendere il nostro Istituto Alberghiero e, con esso, le prospettive di rilancio e sviluppo di Fiuggi e del suo comprensorio, cui alacremente si lavora dal 2010 e che dovrebbero essere sostenute con maggiore convinzione e più fatti da Regione e Provincia».

Ultimo aggiornamento Lunedì 25 Gennaio 2016 16:40

Per poter inserire i commenti è necessario loggarsi.
Se non sei un utente registrato, puoi registrarti ora.

AVVERTENZA: questo sito consente l’invio di cookie di terze parti, per inviarti messaggi in linea con i tuoi interessi e a fini statistici. Proseguendo la navigazione l’utente presterà il consenso all’uso dei cookie. Per ulteriori informazioni o per negare il consenso,all'installazione di tutti o di alcuni cookies, si veda l'informativa sui coockies (cliccare qui).

Accetto i cookie da questo sito