il giornalino di Acuto - Frosinone

Home ::> Cronaca ::> Fiuggi, iniziative contro la morte cardiaca improvvisa, Innocenzi: «Presto altro defibrillatore in Piazza Spada»

Fiuggi, iniziative contro la morte cardiaca improvvisa, Innocenzi: «Presto altro defibrillatore in Piazza Spada»

  • PDF
Valutazione attuale: / 0
ScarsoOttimo 

FIUGGI - La morte cardiaca improvvisa è una delle maggiori cause di mortalità fra giovani e adulti. Se non si è in grado di intervenire in pochi minuti (5/6 al massimo) con un massaggio cardiaco e una scarica elettrica la morte sopraggiunge. L’unico modo per poter intervenire in un tempo così limitato è quello di avere sul territorio una forte dotazione di defibrillatori e di operatori In grado di saperli utilizzare. Con questa finalità di una città più sicura, la scorsa settimana a Fiuggi, è stato inaugurato il posizionamento di un nuovo defibrillatore in piazza Trento e Trieste. Il defibrillatore è da considerare un vero e proprio salvavita se, come dicono le statistiche, il suo corretto uso nei primi 3-4 minuti dall'arresto cardiaco può far salire le possibilità di salvezza fino al 70%. «Dopo il Centro Sportivo e l'Istituto Comprensivo di Fiuggi un altro importante tassello è stato messo nell'ambito del progetto 'Fiuggi Città Cardioprotetta' –ha sottolineato l’Assessore Martina Innocenzi- promosso dalla Calcutta Onlus che ringrazio e sostenuto dal Comune e da tantissimi cittadini. Abbiamo inaugurato insieme alla Dottoressa Michela Sevi della Calcutta Onlus il defibrillatore in Piazza Trento e Trieste. Nelle prossime settimane verrà collocato l'ultimo defibrillatore presso Piazza Spada. Un progetto che fa della nostra Città una città più sicura ma soprattutto un progetto frutto della condivisione e della partecipazione dell'intera comunità».
L’utilizzo del defibrillatore risulta essere dunque vitale, la sua presenza in vari luoghi strategici, per alta densità di popolazione, rende di sicuro una città come Fiuggi a vocazione turistica, dunque con grande presenza di persone, cardioprotetta, per rendere completa questa valevole iniziativa, è fondamentale ed altrettanto importante che si realizzino sempre più corsi di che addestrino ogni cittadino al saper usare il defibrillatore, perché oltre che ad allertare i soccorsi (118),possa praticare una manovra della Rianimazione Cardio-Polmonare (RCP), che può far guadagnare 3-4 minuti preziosi per scongiurare senza danno cerebrale e aumentare le possibilità di sopravvivenza del soggetto.

Per poter inserire i commenti è necessario loggarsi.
Se non sei un utente registrato, puoi registrarti ora.

Articoli più letti questo mese

Articoli più letti questa settimana

AVVERTENZA: questo sito consente l’invio di cookie di terze parti, per inviarti messaggi in linea con i tuoi interessi e a fini statistici. Proseguendo la navigazione l’utente presterà il consenso all’uso dei cookie. Per ulteriori informazioni o per negare il consenso,all'installazione di tutti o di alcuni cookies, si veda l'informativa sui coockies (cliccare qui).

Accetto i cookie da questo sito