il giornalino di Acuto - Frosinone

Home ::> Cronaca ::> Fiuggi, decine di denunce per furto di identità su Facebook e tentativi di estorsione

Fiuggi, decine di denunce per furto di identità su Facebook e tentativi di estorsione

  • PDF
Valutazione attuale: / 2
ScarsoOttimo 

FIUGGI - Il concetto di web, fa pensare alla libertà di navigare, esplorare nuovi siti e servizi online, conoscere nuova gente, usare pseudonimi o nick, e sentirsi liberi potenzialmente di fare qualsiasi cosa. Ma ci si può dimenticare che in quest’infinità di informazioni sottostà alle leggi internazionali, comunitarie e nazionali, e cioè non è possibile fare tutto quel che si crede, e si rischiano pene dure per reati che a volte si credono sciocchezze, come ad esempio rubare una password su Facebook o rubare identità. Proprio quest’ultimo il furto d’identità, divenuto uno spiacevole fenomeno in crescita, a volte giungendo a fini di condotta criminale volta a ottenere indebitamente denaro o vantaggi fingendosi un’altra persona, altre volte ai fini di giochi sadici, postando foto modificate hard, con volti autentici delle persone derubate dell’identità, è perseguito penalmente. Infatti non pochi sono stati i casi di furto d’identità in questo ultimo anno, là dove insomma , dopo aver sottratto i profili ai legittimi proprietari, sostituisce le foto dei malcapitati con immagini e video hard. Ed in questi giorni a Fiuggi, Altipiani di Arcinazzo e Trevi Nel Lazio oltre 20 persone si sono rivolte ai carabinieri e di seguito alla polizia postale, sporgendo regolarmente denuncia contro ignoti per l’illegittimo utilizzo del loro profilo facebook dopo che si sono ritrovate spossessate del loro account, utilizzato con foto e video alquanto scabrose. La singolare storia, infatti, ha visto protagonisti alcuni cittadini di Fiuggi, degli Altipiani di Arcinazzo e Trevi Nel Lazio di diverso genere e fascia di età, ai malcapitati iscritti con un proprio profilo su facebook, un utente non ancora identificato ha letteralmente trafugato l’identità.  Il modus operandi è chiaro, si chiede l’amicizia su facebook il malcapitato l’accetta nel frattempo il “falso amico” visita il suo profilo, ruba informazioni, foto e elenco amici, ed in seguito scatta l’estorsione, invia sul cellulare del sventurato un video hard dove il protagonista ha il volto del malcapitato ed incomincia a chiedere cifre che partono da € 1500, 00 o il video sarà caricato su Youtube e postato su facebook e condiviso eventualmente con la fidanzata, parenti e amici. Sembra che nessuna delle persone coinvolte abbia ceduto al ricatto e si è rivolta immediatamente alle forze dell’ordine che stanno proseguendo le indagini per risalire all’autore del reato. Che facebook  come tanti altri social network non fosse sicuro è risaputo, questo è un ulteriore episodio che ne accentua il rischio da cui nessun “navigatore” può ritenersi al sicuro da questo tipo di furto.

Per poter inserire i commenti è necessario loggarsi.
Se non sei un utente registrato, puoi registrarti ora.

AVVERTENZA: questo sito consente l’invio di cookie di terze parti, per inviarti messaggi in linea con i tuoi interessi e a fini statistici. Proseguendo la navigazione l’utente presterà il consenso all’uso dei cookie. Per ulteriori informazioni o per negare il consenso,all'installazione di tutti o di alcuni cookies, si veda l'informativa sui coockies (cliccare qui).

Accetto i cookie da questo sito