il giornalino di Acuto - Frosinone

Home ::> Cronaca ::> Serrone, sabato 26 e domenica 27 settembre la finale nazionale del «Palio delle Botti» delle Città del Vino

Serrone, sabato 26 e domenica 27 settembre la finale nazionale del «Palio delle Botti» delle Città del Vino

  • PDF
Valutazione attuale: / 0
ScarsoOttimo 

SERRONE - Saranno due giorni di festa con i riflettori puntati su Serrone quelli che, il 26 e 27 settembre prossimo, condurranno tutte le squadre finaliste a disputare - domenica 27 settembre - la finalissima del Palio Nazionale delle Botti delle Città del Vino, giunto quest’anno alla sua nona edizione. Un evento che coinvolge città di tutta italia, dalla trentina Avio alla campana Furore, toccando Lazio, Toscana, Abruzzo, Piemonte, Trentino Alto Adige e Veneto. In finale, infatti, si sfideranno dieci squadre in rappresentanza di altrettante Città del Vino: Serrone (Fr) partecipa di diritto come organizzatrice, Maggiora (No) come vincitrice dell’edizione 2014, per proseguire con Refrontolo (Tv), Suvereto (Li), Furore (Sa), Avio (Tn), Ghemme (No), Valdobbiadene (Tv), Corropoli (Pe), Vittorio Veneto (Tv). Grande la soddisfazione, a Serrone, per essere stata selezionata come città organizzatrice della finalissima nazionale del Palio delle Botti 2015, la manifestazione creata nel 2007 dall’Associazione nazionale Città del Vino per dar vita ad una disputa a tappe, da ripetersi ogni anno, che coinvolge tutta Italia e si conclude ogni volta con una festa in una Città del Vino diversa.
«Quest'anno - spiega il sindaco Natale Nucheli - avremo l'onore di ospitarla a La Forma e verrà vissuta non solo come una grande festa per tutto il paese ma come un'occasione di promozione per i nostri produttori e il nostro territorio. Una manifestazione che il nostro comune ha potuto realizzare grazie alla vicinanza e al sostegno della Regione Lazio e del Consiglio regionale del Lazio, al fianco di altre realtà come la Camera di Commercio di Frosinone e la Banca di credito cooperativo di Paliano».

«Questa finalissima nazionale – commenta il presidente della Commissione bilancio della Regione Lazio, Mauro Buschini -, è un traguardo meritorio, raggiunto grazie alla dedizione e alla passione degli organizzatori e dell’amministrazione del sindaco Nucheli. Come Regione Lazio abbiamo deciso di sostenere questa importante manifestazione anche in un’ottica di valorizzazione e promozione del territorio: ogni anno, infatti, questa rassegna cresce sia per numero di partecipanti sia per l’alta la presenza di spettatori, attratti da una gara che anima le città del vino con le botti che rotolano per le loro antiche strade».

«L’impegno dell’amministrazione Zingaretti - aggiunge Buschini - è chiaro: rafforzare la competitività dei territori laziali come destinazioni turistiche grazie ad una serie di azioni che si pongono l’obiettivo di promuovere le nostre bellezze, le nostre tradizioni e le peculiarità enogastronomiche che rappresentano vere eccellenze nel Lazio e, in particolare, in Provincia di Frosinone. Azioni che passano anche dal supporto regionale a rassegne rilevanti come il Palio delle Botti perché è solo coordinando gli sforzi tra i vari soggetti deputati alla valorizzazione turistica del territorio che si possono ottenere risultati importanti. I numeri dicono che nel Lazio le presenze turistiche sono in costante aumento, ulteriore segno di come la buona politica possa incidere positivamente in favore dei territori».

A Serrone la gara si svolgerà con botti da 500 litri, spinte su un circuito di 1500 metri di lunghezza che prende il via da piazza Pais, a La Forma, e transita per via IV Novembre, via Fabrizio De André e via Prenestina. Le squadre sono composte da atleti "spingitori" residenti nel Comune stesso, che potranno alternarsi durante la gara (purché non siano mai più di due alla volta). Tra le Città del Vino in gara hanno già vinto almeno un'edizione del Palio Nazionale delle Botti  Vittorio Veneto (Treviso), Corropoli (Teramo), Suvereto (Livorno)  e Maggiora (Novara). 

«Sarà una festa meravigliosa – conclude il sindaco – alla quale invitiamo tutta la cittadinanza a partecipare con entusiasmo e calore per sostenere i ragazzi della squadra serronese (Giuseppe Testa, Andrea Abdel Kadous, Stefano Sperati, Flavio Quaresima, IVAN MASTROIANNI, Alice Piazzoli e Sara Moscetta) che ringrazio per il grande impegno e costanza con cui si stanno preparando per sfidare gli esperti avversari».

Per poter inserire i commenti è necessario loggarsi.
Se non sei un utente registrato, puoi registrarti ora.

Articoli più letti questo mese

Articoli più letti questa settimana

AVVERTENZA: questo sito consente l’invio di cookie di terze parti, per inviarti messaggi in linea con i tuoi interessi e a fini statistici. Proseguendo la navigazione l’utente presterà il consenso all’uso dei cookie. Per ulteriori informazioni o per negare il consenso,all'installazione di tutti o di alcuni cookies, si veda l'informativa sui coockies (cliccare qui).

Accetto i cookie da questo sito