il giornalino di Acuto - Frosinone

Home ::> Cronaca ::> Piglio, caccia agli incivili: multe salate e controlli a tappeto per contrastare l’abbandono dei rifiuti

Piglio, caccia agli incivili: multe salate e controlli a tappeto per contrastare l’abbandono dei rifiuti

  • PDF
Valutazione attuale: / 0
ScarsoOttimo 

PIGLIO - Le strade scambiate troppo spesso per discariche a cielo aperto, ormai la maleducazione non ha più limite e il problema sta diventando sempre più preoccupante sia per i residenti allibiti e increduli di fronte al comportamento vergognoso e inaccettabile di persone incivili. Ed è questo lo scenario che si è presentato nei giorni, dove prima una discarica a cielo aperto lungo la provinciale che conduce da Piglio agli Altipiani di Arcinazzo proprio nell’area del fontanile adiacente all’ex cava e martedì lungo la strada comunale nota come “Bianova”. In quest’ultimo caso, il rinvenimento è stato segnalato durante un controllo sul territorio da parte del gruppo delle guardie zoofile. «Chi getta i rifiuti per strada agisce in base ad una cultura di illegalità elevata a stile di vita –sottolinea il comandante delle guardie zoofile Armando Bruni- gente incivile, che non è in grado di rispettare nemmeno le norme più elementari dell’educazione civica. La Bianova, è una strada bianca immersa totalmente nel verde, non visibile certo, per questo chi pensa di non perdere tempo nel disfarsi della propria immondizia la getta in tranquillità, non considerando il grande danno ambientale ed estetico che causa sul territorio».
Rifiuti di ogni genere,  da fetidi rifiuti organici in decomposizione, a macerie, rifiuti pericolosi, materassi, tronchi di alberi, mobilio, residui edili, lastre verdi di materiale plastico e tanto altro. Il sindaco Mario Felli, ha deciso ora di usare il pugno duro contro chi deturpa il territorio e non rispetta le basilari regole di civiltà.
«Chi decide di liberarsi irregolarmente dei propri rifiuti –ha commentato il primo cittadino- privilegia le ore più buie e, più di qualche volta, non si tratta di abitanti di Piglio, ma di persone che risiedono in altri comuni. É chiaro che, aldilà del disagio di convivere con la sporcizia, la seccatura maggiore per i cittadini più onesti rimane comunque quella di dover pagare bollette più salate per la maleducazione altrui. Le spese, poi sono elevatissime per la rimozione dei rifiuti abbandonati perché sono raccolte extra rispetto a alla raccolta ordinaria, che vengono sostenute da tutti i cittadini. Stiamo lavorando perché Piglio sia un paese di richiamo turistico dove l’ambiente è il fulcro di questo rilancio turistico, e c’è chi invece con sfregio inquina e deturpa il nostro territorio. È una situazione intollerabile, investiamo risorse per la raccolta e pulizia del paese, che pesano sulle casse comunali, e questa inciviltà va debellata da Piglio. Convocherò a breve un incontro con tutte le forze disponibili sul territorio: Polizia Locale, Guardie Zoofile, Protezione Civile, associazioni ambientaliste al fine di intensificare i controlli sul territorio anche in ore notturne, e la tolleranza sarà zero per chi pensa di usare Piglio come discarica per i suoi scarti. Invito tutti i cittadini di Piglio, di far leva sul proprio senso civico e di amore per il territorio, nel segnalare con tempestività ogni atto d’inquinamento».

Per poter inserire i commenti è necessario loggarsi.
Se non sei un utente registrato, puoi registrarti ora.

AVVERTENZA: questo sito consente l’invio di cookie di terze parti, per inviarti messaggi in linea con i tuoi interessi e a fini statistici. Proseguendo la navigazione l’utente presterà il consenso all’uso dei cookie. Per ulteriori informazioni o per negare il consenso,all'installazione di tutti o di alcuni cookies, si veda l'informativa sui coockies (cliccare qui).

Accetto i cookie da questo sito