il giornalino di Acuto - Frosinone

Home ::> Cronaca ::> Piglio, inaugurata una struttura di pronta accoglienza per i minori, Felli: «A tutela di una fascia debole»

Piglio, inaugurata una struttura di pronta accoglienza per i minori, Felli: «A tutela di una fascia debole»

  • PDF
Valutazione attuale: / 4
ScarsoOttimo 

PIGLIO - Giovedì scorso a Piglio, è stata inaugurata una nuova struttura socio assistenziale -comunità educativa di pronta accoglienza «Villa Lysza», gestita dalla cooperativa Lysza A.R.L. Si tratta di un servizio residenziale di pronto intervento per l’accoglienza di minori che si trovano in bisogno immediato di ospitalità. Il servizio è rivolto a bambini/e  e ragazzi/e  d’età non superiore ai 17 anni, che si trovino in situazioni di emergenze caratterizzate da un immediato bisogno di ospitalità e di protezione sociale. L’inserimento è disposto dal Tribunale dei Minori mediante un proprio provvedimento. Invece nei casi in cui la famiglia di origine lo accetti, il provvedimento è disposto dal Servizio Sociale e reso esecutivo con decreto del Giudice Tutelare. Presenti all'inaugurazione il Sindaco di Piglio Mario Felli, e gli altri amministratori, il Vice Sindaco di Colleferro, ed il parroco di Piglio don Gianni Macale.

Il Sindaco Felli insieme all'amministratrice della cooperativa Samanta Ceraglia,  ha provveduto ufficialmente al taglio del nastro, inaugurando la lodevole attività in ambito sociale: «La presenza sul nostro territorio di questa nuova ed accogliente struttura a favore di una fascia debole della società -ha sottolineato il Sindaco Felli- è di grande lustro. Purtroppo oggi più che mai, avvengono situazioni con tristi conseguenze in ambito familiare, e chi ne subisce di più i drammatici effetti sono i minori, che il più delle volte, continuano a risentirne una volta diventati grandi. La presenza di questa struttura, che ha già creato la sua rete con i servizi sociali dei Comuni del territorio, diventa dunque un punto di riferimento, una possibilità di aiuto verso i minori, proteggendoli, ed accompagnandoli nella crescita con l'ausilio di personale specializzato».

Nella sua funzionalità, Villa Lysza, che può ospitare fino a 10 minori, propone un PEG (Progetto Educativo Generale) in linea con le disposizioni in materia, nel quale si include oltre al senso ed al funzionamento della struttura,  anche la modalità di ammissione dei minori, agevolandone il corretto inserimento  attraverso il confronto degli obiettivi individuati nei piani educativi - assistenziali personalizzati con quanto in esso definito. Nella casa si svolgono le normali attività residenziali: l’organizzazione della giornata e la divisione dei compiti tra educatori ed ospiti, cura e promozione dell’ordine ed igiene personale ed alimentare, partecipazione a varie attività compatibili con i progetti educativi. L'impegno dell'equipe di Villa Lysza è basato, inoltre, sull'osservazione e la verifica delle competenze genitoriali, laddove è possibile, per garantire la tutela del minore e per una costante progettazione, unitamente ai servizi invianti, far acquisire al nucleo familiare una capacità per i bisogni affettivi e materiali del proprio figlio.

Per poter inserire i commenti è necessario loggarsi.
Se non sei un utente registrato, puoi registrarti ora.

Leggi anche:

AVVERTENZA: questo sito consente l’invio di cookie di terze parti, per inviarti messaggi in linea con i tuoi interessi e a fini statistici. Proseguendo la navigazione l’utente presterà il consenso all’uso dei cookie. Per ulteriori informazioni o per negare il consenso,all'installazione di tutti o di alcuni cookies, si veda l'informativa sui coockies (cliccare qui).

Accetto i cookie da questo sito