il giornalino di Acuto - Frosinone

Home ::> Cronaca ::> Frosinone, operazione «Baby pusher», Carabinieri confiscano beni per 600.000 euro

Frosinone, operazione «Baby pusher», Carabinieri confiscano beni per 600.000 euro

  • PDF
Valutazione attuale: / 0
ScarsoOttimo 

FROSINONE - Proseguono le indagini e i provvedimenti relativi all’operazione «Baby pusher», avviata già nel 2010 su un traffico di stupefacenti a cavallo tra Campania e Lazio. Questa mattina i Carabinieri del Reparto Operativo - Nucleo Investigativo della Compagnia di Frosinone hanno proceduto al sequestro ai fini della confisca di beni patrimoniali immobili e mobili (terreni, conti correnti e autovetture) del valore complessivo di € 600.000 circa ad una coppia di pregiudicati del posto. Il provvedimento costituisce un duro colpo nei confronti di una organizzazione criminale responsabile di associazione per delinquere finalizzata alla detenzione e spaccio di sostanze stupefacenti nei confronti dei quali gli investigatori hanno acquisito notevoli elementi a carico dei due soggetti direttamente interessati dal provvedimento odierno e di altri soggetti già coinvolti.

Per poter inserire i commenti è necessario loggarsi.
Se non sei un utente registrato, puoi registrarti ora.

AVVERTENZA: questo sito consente l’invio di cookie di terze parti, per inviarti messaggi in linea con i tuoi interessi e a fini statistici. Proseguendo la navigazione l’utente presterà il consenso all’uso dei cookie. Per ulteriori informazioni o per negare il consenso,all'installazione di tutti o di alcuni cookies, si veda l'informativa sui coockies (cliccare qui).

Accetto i cookie da questo sito