il giornalino di Acuto - Frosinone

Home ::> Cronaca ::> Anagni, terremoto ospedale: via un'ambulanza e i cittadini occupano. Bassetta in Regione

Anagni, terremoto ospedale: via un'ambulanza e i cittadini occupano. Bassetta in Regione

  • PDF
Valutazione attuale: / 1
ScarsoOttimo 

altANAGNI - Ospedale ancora nell'occhio del ciclone.

Per ventiquattrore infatti il punto di primo soccorso di via Onorato Capo ha perso una delle due ambulanze in dotazione all'Ares 118.

L'ordine dei dirigenti Asl è stato quello di spostare il mezzo, e il personale, per sopperire alle esigenze dell'ospedale di Alatri. Sarebbe stato un provvedimento tampone, si era detto.

Da ieri sera però un gruppo di cittadini, associazioni, e movimenti politici hanno occupato la sede dell'amministrazione, al terzo piano (foto FB) della strattura ospedaliera anagnina.

In tanti hanno presidiato per tutta la notte l'ospedale anche dopo l'intervento di Polizia locale e Carabinieri. Fino a che stamattina la rassicurazione della Asl: l'ambulanza per Alatri sarà tolta a Ceccano e non ad Anagni. Tutti hanno tirato un sospiro di sollievo, anche se, a quanto pare, l'occupazione continua per via del fatto che il secondo mezzo in odtazione alla città dei Papi sarebbe anche nella disponibilità di Frosinone.

Il comitato Salviamo l'ospedale di Anagni ha annunciato un'assemblea pubblica, per questa sera alle 21.30, davanti il piazzale del nosocomio per fare il punto sulla situazione. Il comitato infatti si dice sempre intenzionato a fare ricorso al Conaiglio di Stato dopo aver perso la causa in seno al TAR, per le note vicende dei mesi addietro.

Intanto anche il primo cittadini, il sindaco Fausto Bassetta si è mosso. E stamattina si è recato di persona in Regione Lazio.

Poco fa ha affidato una dichiarazione alla stampa riguardo agli incontri avuti in Regione: "Ho ricevuto rassicurazioni - ha dichiarato il sindaco dopo un incontro a Roma avuto con l'onorevole Mauro Buschini, presidente della Commissione Bilancio - che da domani (venerdì, ndr) il servizio sarà regolare. L'ospedale di Anagni, quindi, manterrà la sua seconda ambulanza.

Ovviamente - ha aggiunto Bassetta - saremo vigili sul mantenimento dell'impegno. E, soprattutto, continueremo a dare battaglia affinchè il problema dell'assistenza ospedaliera nel nostro comprensorio venga affrontato globalmente dalla Regione Lazio, a tutela del vasto bacino di utenza". Insomma soddifsatto si ma vigile.

Esattamente come i tanti cittadini di Anagni e del comprensorio che non vogliono vedere tramontare l'ipotesi di un presidio sanitario all'altezza, nella città dei Papi.

Per poter inserire i commenti è necessario loggarsi.
Se non sei un utente registrato, puoi registrarti ora.

AVVERTENZA: questo sito consente l’invio di cookie di terze parti, per inviarti messaggi in linea con i tuoi interessi e a fini statistici. Proseguendo la navigazione l’utente presterà il consenso all’uso dei cookie. Per ulteriori informazioni o per negare il consenso,all'installazione di tutti o di alcuni cookies, si veda l'informativa sui coockies (cliccare qui).

Accetto i cookie da questo sito