il giornalino di Acuto - Frosinone

Home ::> Cronaca ::> Anagni, furti di rame: i Carabinieri sgominano banda di romeni specializzata, 5 arresti

Anagni, furti di rame: i Carabinieri sgominano banda di romeni specializzata, 5 arresti

  • PDF
Valutazione attuale: / 1
ScarsoOttimo 

ANAGNI  - Sono stati arrestati dai Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Anagni 5 romeni residenti a Latina (tra cui una donna), componenti di una banda specializzata nei furti di «oro rosso». La banda sarebbe responsabile del furto aggravato di circa 10 quintali di rame. L’operazione è stata condotta ieri, 19 febbraio, a conclusione di una lunga attività di indagine che ha previsto anche pedinamenti.

In particolare i cinque arrestati dopo essersi appropriati del rame all’interno dalla fabbrica dismessa «Sitemi Compositi» a Castellaccio, sono stati intercettati bordo di un furgone dalla pattuglia della dipendente Aliquota Radiomobile: ma non si sono fermati al fermo imposto dalle pattuglie intervenute. È stato necessario un breve inseguimento per bloccarli. All’interno del furgone sono stati trovati anche numerosi arnesi atti allo scasso oltre a diverse componentistiche di computer, che i 5 malviventi avevano smontato per poi rivenderli sul mercato nero.
I 5 arrestati, tutti provenienti dal campo nomadi di Borgo Bainsizza di Latina  questa mattina saranno processati per rito direttissimo.
•    C.G., 24enne nato in  Romania e residente a Latina Borgo Bainsizza; con pregiudizi di polizia
•    G.U 37enne nato in  Romania e residente a Latina Borgo Bainsizza; con pregiudizi di polizia
•    D.V., 33enne nato in  Romania e residente a Latina Borgo Bainsizza; con pregiudizi di polizia
•    M.I. 25enen nato in  Romania e residente a Latina Borgo Bainsizza; con pregiudizi di polizia
•    F.H. 36enne nato in  Romania e residente a Latina Borgo Bainsizza; quest’ultima donna con pregiudizi di polizia

Gli arresti di oggi si aggiungono ad altre operazioni che hanno visto dal novembre del 2013 gli arresti di 25 persone ( comprese quelle di ieri) e il recupero di circa 70 quintali di rame. Gli arrestati, tutti di nazionalità romena, provengono da diverse aree, e cioè quella al sud di Roma, area campana e Latina.
Tra gli episodi più gravi quello del 31 gennaio scorso, quando due malviventi, per cui ci sono indagini in corso, al fine di sfuggire alla cattura non esitarono ad invertire la rotta di marcia sull’autostrada A1 facendo oltre 15 km contromano per poi abbondonare il furgone al centro della careggiata con oltre 9 quintali di rame.

Ultimo aggiornamento Giovedì 20 Febbraio 2014 09:55

Per poter inserire i commenti è necessario loggarsi.
Se non sei un utente registrato, puoi registrarti ora.

AVVERTENZA: questo sito consente l’invio di cookie di terze parti, per inviarti messaggi in linea con i tuoi interessi e a fini statistici. Proseguendo la navigazione l’utente presterà il consenso all’uso dei cookie. Per ulteriori informazioni o per negare il consenso,all'installazione di tutti o di alcuni cookies, si veda l'informativa sui coockies (cliccare qui).

Accetto i cookie da questo sito