il giornalino di Acuto - Frosinone

Home ::> Cronaca ::> Serrone, inaugurato domenica il presepe a grandezza naturale, Nucheli: «Attrazione unica»

Serrone, inaugurato domenica il presepe a grandezza naturale, Nucheli: «Attrazione unica»

  • PDF
Valutazione attuale: / 0
ScarsoOttimo 

SERRONE - Domenica scorsa (8 dicembre) per il 16° anno, è stato inaugurato  il Presepe Etnografico a Grandezza Naturale più lungo, più figurato del Lazio, che anima i vicoli di Serrone. Presenti oltre al sindaco Nucheli e gli amministratori di Serrone, il commissario della Provincia Giuseppe Patrizi, il parroco Don Primo e l'Arcivescovo Agostino Marchetto (Segretario emerito del Pontificio Consiglio della Pastorale per i Migranti e gli Itineranti). Al Presepe sono state aggiunte, dallo scenografo Santi Migneco, altre figure allungando di più il percorso all'interno del suggestivo Borgo giungendo a quota 150 figure. Dopo la benedizione di Mons. Marchetto e la firma posta sul libro all'ingresso del Presepe per «il censimento dei figli di Dio» il corteo si è inoltrato lungo la scalinata del centro storico, ammirando le varie scene tradizionali, che caratterizzano il presepe, per giungere alla «Natività» quindi la celebrazione eucaristica nella chiesa i San Pietro.  
Unico nel suo genere, è stato riaperto anche il museo con la mostra permanente dei Costumi Teatrali della sartoria Bice Minori allestito con la collaborazione dello scenografo Santi Migneco. L'ufficiale apertura del Presepe Etnografico, ha simboleggiato anche l'inizio delle manifestazioni natalizie serronesi, che si alternano in un ricco ed articolato programma.
«Il Presepe Etnografico -commenta il sindaco Nucheli - rappresenta ormai da anni, il fulcro del Natale di Serrone, un'attrazione unica nel suo genere, che oltre a riportare in vita le nostre tradizioni cristiane, da modo di far conoscere le tradizioni culturali del nostro territorio, con le immagini di quotidianità che ogni cena allestita ci mostra. Anche quest'anno siamo riusciti ad allestire un programma per grandi e bambini, con l'aiuto delle nostre associazioni che ci aiutano ad animare il paese durante le festività e renderlo una meta da raggiungere per le scuole (a cui sono dedicate speciali visite guidate) e le famiglie».

Per poter inserire i commenti è necessario loggarsi.
Se non sei un utente registrato, puoi registrarti ora.

AVVERTENZA: questo sito consente l’invio di cookie di terze parti, per inviarti messaggi in linea con i tuoi interessi e a fini statistici. Proseguendo la navigazione l’utente presterà il consenso all’uso dei cookie. Per ulteriori informazioni o per negare il consenso,all'installazione di tutti o di alcuni cookies, si veda l'informativa sui coockies (cliccare qui).

Accetto i cookie da questo sito