il giornalino di Acuto - Frosinone

Home ::> Cronaca ::> Cassino, fiumi di coca dalla Campania: 5 in carcere nell'operazione "Ambra"

Cassino, fiumi di coca dalla Campania: 5 in carcere nell'operazione "Ambra"

  • PDF
Valutazione attuale: / 1
ScarsoOttimo 

altFROSINONE - Questa mattina, i Carabinieri della Compagnia di Cassino,  hanno dato esecuzione nelle Regioni Lazio e Campania  all’ordinanza di custodia cautelare emessa dal GIP del Tribunale di Cassino Dott. Angelo Lanna, su richiesta del P.M. Dott. Francesco Cerullo, nei confronti di cinque  persone (2  in carcere e 3 agli arresti domiciliari ), nonché l’obbligo di dimora a carico di altre tre persone tutte ritenute responsabili a vario titolo dei reati di  “detenzione e spaccio di sostanze stupefacenti, continuata in concorso”.


L’operazione convenzionalmente denominata Ambra, rappresenta il risultato di un’articolata attività d’indagine svolta dalla Compagnia Carabinieri di Cassino  e dal Comando Stazione Carabinieri di Cervaro tra il 2011 ed il 2012, finalizzata a disarticolare un sodalizio dedito dello spaccio di cocaina.

L’indagine  trae origine dal sequestro operato a carico di un 37enne di S. Vittore del Lazio (FR), già censito per reati specifici, di sostanza stupefacente del tipo  “cocaina”  avvenuto in Cervaro (FR) nella serata del 22.12.2011 nel corso di un predisposto servizio di controllo del territorio, che ha permesso di far emergere, a seguito di proficua ed incessante attività investigativa,  una fitta rete di spaccio di droga, acquistata in Campania e “piazzata” in particolare nella zona del cassinate. Nel corso delle investigazioni infatti emergeva un’intensa attività di spaccio commessa principalmente tra l’alto casertano (Rocca D’Evandro) ed  il basso lazio (San Vittore del Lazio, San Ambrogio Sul Garigliano e Cassino).

Sono stati ricostruiti i singoli episodi di spaccio di droga in tutti i suoi momenti e modalità di svolgimento, nonché le dinamiche interne al gruppo  votato all’attività delittuosa, accertando in particolare i collegamenti tra i soggetti ed i ruoli ricoperti da ciascuno.   In particolare il rifornitore D.M., 51enne di Afragola (NA), a mezzo dei suoi “corrieri” D.G., 25enne di Afragola (figlio) e C.D., 41enne di Afragola (cognato), oltre a rifornire di sostanziose partite di “cocaina” A.D., 37enne di S. Vittore del Lazio, approvvigionava  altri spacciatori della zona tra i quali S.S., 44enne da Rocca D’Evandro (CE) e  D.F.O., 46enne da Cassino (FR). Inoltre, il D.M., nella sua attività illegale, si giovava anche dell’apporto della moglie e dell’altro cognato. Quando per  difficoltà varie gli spacciatori locali non potevano rifornirsi dal D.M., si rivolgevano per l’acquisto di partite di “cocaina” a tale P.F., 37enne commerciante di Cassino.

Nel corso dell’attività è stata sequestrata, in più occasioni, sostanza stupefacente del tipo “cocaina”, arrestando in flagranza di reato di detenzione ai fini di spaccio 4 (quattro) persone e segnalandone altre alla Prefettura di Frosinone.

Sono state eseguite perquisizioni personali presso le abitazioni degli arrestati che hanno consentito il rinvenimento e successivo sequestro di ulteriore sostanza stupefacente,  di nr. 2 bilancini di precisione e materiale vario utilizzato per il taglio e confezionamento.


altIl quadro probatorio a carico dei 10 indagati, consentiva di delineare chiaramente i singoli ruoli avuti dagli stessi, in particolare:


-       D.M. 51enne di Afragola (NA): (rifornitore) acquistava e cedeva consistenti quantitativi di sostanza stupefacente del tipo cocaina, raggiunto da o.c.c. in carcere;

-       D.G. 25enne di Afragola e C.D., 41enne di Afragola: con funzioni principale di “corrieri” trasportavano materialmente le partite di droga da Afragola nel cassinate e provvedevano anche alla riscossione del danaro a pagamento di pregresse cessioni di droga, raggiunti entrambi da misura cautelare dell’obbligo di dimora;

-       C.A. e  C.F, entrambe di Afragola: provvedevano alla riscossione del danaro a pagamento di pregresse cessioni di droga;

-       A.D., 37enne di S. Vittore del Lazio e M.E., 52enne si S. Vittore del Lazio: acquistavano e spacciavano, mediante la cessione anche al dettaglio, sostanze stupefacenti del tipo pesante, rifornendo di droga soggetti di San Vittore del Lazio, Rocca D’Evandro e Cervaro. Il primo è stato raggiunto da oc.c. agliarresti domiciliari e il secondo dall’obbligo di dimora;

-       S.S., 44enne da Rocca D’Evandro (CE): acquistava e spacciava, mediante la cessione anche al dettaglio, sostanze stupefacenti del tipo pesante, rifornendo di droga soggetti di San Vittore del Lazio e Rocca D’Evandro; colpito da o.c.c. agli arresti domiciliari;

-       D.F.O., 44enne da Cassino (FR): acquistava e spacciava, mediante la cessione al dettaglio, sostanze stupefacenti del tipo pesante, rifornendo di droga soggetti di Cassino e San Ambrogio Sul Garigliano; colpito da o.c.c. agli arresti domiciliari;

-       P.F., 37enne di Cassino: acquistava e spacciava, mediante la cessione anche al dettaglio, sostanze stupefacenti del tipo pesante, rifornendo di droga soggetti di San Ambrogio Sul Garigliano e Cassino, raggiunto da o.c.c. in carcere.

Ultimo aggiornamento Venerdì 03 Maggio 2013 14:51

Per poter inserire i commenti è necessario loggarsi.
Se non sei un utente registrato, puoi registrarti ora.

AVVERTENZA: questo sito consente l’invio di cookie di terze parti, per inviarti messaggi in linea con i tuoi interessi e a fini statistici. Proseguendo la navigazione l’utente presterà il consenso all’uso dei cookie. Per ulteriori informazioni o per negare il consenso,all'installazione di tutti o di alcuni cookies, si veda l'informativa sui coockies (cliccare qui).

Accetto i cookie da questo sito