il giornalino di Acuto - Frosinone

Home ::> Cronaca ::> Acuto, inaugurata Sala Consiliare del Comune alla presenza del Prefetto di Frosinone Soldà

Acuto, inaugurata Sala Consiliare del Comune alla presenza del Prefetto di Frosinone Soldà

  • PDF
Valutazione attuale: / 0
ScarsoOttimo 

ACUTO - Visita istituzionale martedì scorso del Prefetto di Frosinone Eugenio Soldà, nel Comune di Acuto, dove è stato ricevuto dal Sindaco Augusto Agostini, dai consiglieri comunali tra cui Nazzareno Pilozzi nella doppia veste di consigliere e deputato, dalle forze dell’ordine il Capitano della Compagnia dei carabinieri di Anagni Costantino Airoldi e dal comandante della locale stazione il maresciallo Luca Sarra. Dopo un incontro avvenuto all’interno dell’Ufficio del Sindaco, dove sono stati affrontati argomenti legati al territorio ed alle future prospettive in relazione ai piccoli centri come Acuto, si è colta l’occasione per invitare il Prefetto insieme al Sindaco ad inaugurare l’apertura della sala consiliare dopo la recente ristrutturazione attuata su progetto dell’ing. Roberto Cicini. «Ringrazio il Prefetto di aver partecipato ad un momento particolarmente importante –ha commentato il Sindaco Agostini- l’aula consiliare rappresenta il luogo dove si affrontano e si discutono i temi legati al nostro territorio e non solo, dove la democrazia è alla base del governo del paese e dove si prendono le decisioni più importanti per una buona gestione della cosa pubblica. La mia soddisfazione è ancora maggiore nell’aver dato a questo luogo un volto elegante, efficiente, consono all’importanza del ruolo».
Quindi il Sindaco dinnanzi ad un pubblico tra cui erano presenti il Sindaco di Piglio Tommaso Cittadini , il Sindaco di Fiuggi Fabrizio Martini, i dipendenti comunali di Acuto, diversi cittadini ed una rappresentanza di studenti delle scuole di Acuto, ha voluto enunciare  al Prefetto, descrivendolo nelle particolarità Acuto, facendogli inoltre omaggio di un volume illustrativo del paese.
«Sono particolarmente entusiasta di questo momento–ha commentato il Prefetto- il rapporto tra le Istituzioni territoriali è importante, ed ancor più lo è quello diretto tra le Istituzioni ed i cittadini. Viviamo un momento di particolare e tangibile crisi, abbiamo realtà in recessione sul nostro territorio che coinvolgono inevitabilmente tutti da un punto di vista occupazionale, e ci stiamo quanto più impegnando per cercare di fronteggiare l’emergenza. Oggi fiduciosi dopo la nomina del Presidente della Repubblica, e che a breve si costruisca anche un Governo per l’Italia, continuiamo la nostra attività, ma vorrei invitare i ragazzi, a mettersi in gioco senza timore, ad alzare la voce, (nei modi opportuni) perché sono loro le generazioni che ereditano quello che oggi noi stiamo facendo , e quindi è giusto che da ora esternino le loro idee, e se non vengono ascoltati, insistano ed alzino ancora di più la voce».
Il capitano Airoldi è intervenuto sottolineando l’importanza del rapporto tra le istituzioni ed i cittadini, di come prendere da esempio l’apertura della Prefettura verso gli studenti, per far comprendere ed apprezzare meglio la costituzione, e di quanto altrettanto sta facendo l’Arma dei Carabinieri, che si fa conoscere nelle scuole con incontri mirati,e anche nei centri anziani mostrando oltre il proprio ruolo di autorità di sicurezza, anche l’aspetto umano. 

Per poter inserire i commenti è necessario loggarsi.
Se non sei un utente registrato, puoi registrarti ora.

AVVERTENZA: questo sito consente l’invio di cookie di terze parti, per inviarti messaggi in linea con i tuoi interessi e a fini statistici. Proseguendo la navigazione l’utente presterà il consenso all’uso dei cookie. Per ulteriori informazioni o per negare il consenso,all'installazione di tutti o di alcuni cookies, si veda l'informativa sui coockies (cliccare qui).

Accetto i cookie da questo sito