il giornalino di Acuto - Frosinone

Home ::> Cronaca ::> Affile, Sacrario al gerarca Graziani: il sindaco Ercole Viri indagato per apologia di fascismo

Affile, Sacrario al gerarca Graziani: il sindaco Ercole Viri indagato per apologia di fascismo

  • PDF
Valutazione attuale: / 1
ScarsoOttimo 

AFFILE - È stato iscritto nel registro degli indagati del Tribunale di Tivoli per iniziativa del procuratore Luigi De Ficchy il sindaco di Affile Ercole Viri, passato alle cronache nazionali e internazioni per la sua decisione di dedicare un mausoleo al gerarca fascista Rodolfo Graziani. Indagati anche due assessori comunali. L’accusa è quella di apologia di fascismo, ma sotto la lente degli investigatori sono finiti anche le procedure seguite per il finanziamento dell’opera con fondi pubblici, regionali e comunali.

Proprio ieri era arrivato lo stop all’erogazione dei finanziamenti regionali da parte del Presidente della Regione Lazio, Nicola Zingaretti, che aveva contestato all’amministrazione lo sviamento dell’intestazione del parco: non più al milite ignoto come da autorizzazioni iniziali, ma appunto al criminale di guerra Rodolfo Graziani.
La vicenda aveva acceso su Affile i riflettori della cronaca nazionale e internazionale, soprattutto per la protesta della comunità etiope vittima dei bombardamenti con gas tossici e della feroce repressione messa in atto da Graziani in tutto il Corno d’Africa.

Lo scorso mese di settembre, e ancora in questi giorni, il sacrario era stato oggetto di ripetuti atti vandalici: gli autori del gesto furono denunciati dai carabinieri, e già allora ci chiedemmo cosa attendesse la magistratura ad ampliare il fronte delle indagini anche ai promotori di una iniziativa tanto scellerata, in evidente violazione delle leggi.
Ora le indagini si stanno allargando anche agli amministratori: vedremo nei prossimi mesi quali saranno gli esiti di queste nuove indagini: il sindaco intanto nega ogni addebito spiegando che «Il mausoleo di Affile è un omaggio agli affiliani, tra cui Rodolfo Graziani. Noi non siamo fascisti: onoriamo un nostro concittadino».

Ultimo aggiornamento Mercoledì 24 Aprile 2013 11:45

Per poter inserire i commenti è necessario loggarsi.
Se non sei un utente registrato, puoi registrarti ora.

AVVERTENZA: questo sito consente l’invio di cookie di terze parti, per inviarti messaggi in linea con i tuoi interessi e a fini statistici. Proseguendo la navigazione l’utente presterà il consenso all’uso dei cookie. Per ulteriori informazioni o per negare il consenso,all'installazione di tutti o di alcuni cookies, si veda l'informativa sui coockies (cliccare qui).

Accetto i cookie da questo sito