il giornalino di Acuto - Frosinone

Home ::> Cronaca ::> Rifiuti, differenziata: albergatori multati a Fiuggi. Controlli intensi anche ad Anagni

Rifiuti, differenziata: albergatori multati a Fiuggi. Controlli intensi anche ad Anagni

  • PDF
Valutazione attuale: / 1
ScarsoOttimo 

FIUGGI - E' lotta dura contro chi disattende le regole della raccolta differenziata. Negli ultimi giorni il Comando della polizia locale, guidato dalla dottoressa Trinti, ha provveduto a multare e segnalare numerosi cittadini che non smaltiscono secondo le norme i rifiuti prodotti.

Tra loro soprattutto albergatori, anche con esercizi a quattro stelle, della città termale. I sopralluoghi improvvisi degli agenti della Polizia locale sono scattati a seguito delle numerose segnalazioni di alcuni cittadini, molti gli albergatori controllati, in via Prenestina, via Gorizia e in zona Capo i Prati. Verbali sono stati elevati per il mancato rispetto, in alcuni casi totale, delle norme che impongono la differenziazione dei rifiuti e il loro deposito in apposito cassonetto in giorni e ore stabiliti.

La notizia rende conto della situazione critica in cui versa il servizio di raccolta dei rifiuti, soprattutto sul versante della fatica - qualche volta causata dalla inciviltà - con cui cittadini ed operatori economici stanno cambiando le loro abitudini in materia di sversamento dell'immondizia prodotta. Eppure le emergenza laziali ce le abbiamo sotto gli occhi e, anzi, dentro casa (vedi impianto TMB al Castellaccio).

Notizie di controlli intensificati anche nella città di Anagni, dove gli uomini del Comando della polizia locale controllano a sorpresa aziende e cittadini. Anche qui risultano essere molti i cittadini inadempienti, nonostante la città dei Papi abbia adottato da due anni ormai il servizio di raccolta "porta  a porta" su tutto il territorio comunale. Mentre non è difficile trovare in giro per la città sacchetti abbandonati o rifiuti gettati con estrema facilità in zone "nascoste", come da tempo viene denunciato sulla stampa locale, e da molti cittadini e associazioni.

Insomma, quella delle differenziata, al di là dei disservizi che nelle singole città possano sorgere, sta diventando sempre più una battaglia di civiltà. Da vincere s'intende.

Per poter inserire i commenti è necessario loggarsi.
Se non sei un utente registrato, puoi registrarti ora.

AVVERTENZA: questo sito consente l’invio di cookie di terze parti, per inviarti messaggi in linea con i tuoi interessi e a fini statistici. Proseguendo la navigazione l’utente presterà il consenso all’uso dei cookie. Per ulteriori informazioni o per negare il consenso,all'installazione di tutti o di alcuni cookies, si veda l'informativa sui coockies (cliccare qui).

Accetto i cookie da questo sito