il giornalino di Acuto - Frosinone

Home ::> Cronaca ::> Pedofilia, l’avv. Misserville offre assistenza gratuita a “La Caramella Buona”

Pedofilia, l’avv. Misserville offre assistenza gratuita a “La Caramella Buona”

  • PDF
Valutazione attuale: / 5
ScarsoOttimo 

ACUTO - La Caramella Buona Onlus è diventata più di una semplice associazione per contrastare la pedofilia nelle varie forme in cui si presenta: rappresenta una realtà concreta ed operante, tanto che il suo ruolo con la nascita della "Casa Buona" ad Acuto è cresciuto notevolmente anche nel Lazio, destando l'attenzione di istituzioni e singole persone, desiderose di contribuire agli obiettivi fissati dalla stessa. L'Associazione è supportata dall'ausilio gratuito di validi professionisti in primo luogo di psicologi, perché il trauma causato dell'abuso su un minore, deve essere arginato nel modo migliore possibile trattandosi di bambini, in maniera che risulti il meno dannoso possibile nelle conseguenze che inevitabilmente andranno ad affrontare nel corso della crescita. In secondo luogo, il supporto legale che inevitabilmente si dovrà avere accanto con tutte le implicazioni che ne derivano. Nei giorni scorsi l'avv. Romano Misserville ha fatto visita alla sede di Acuto incontrando la responsabile la dott.ssa Anna Maria Pilozzi e tutto lo staff, complimentandosi per il lavoro che l'Associazione sta compiendo a livello nazionale con grandi risultati e  mettendo a completa disposizione il suo studio legale per fornire eventuale assistenza gratuita alle vittime che si rivolgono a La Caramella Buona.
«Una visita molto gradita quella dell'avv. Romano Misserville -ha commentato la dott.ssa Pilozzi- e la sua completa disponibilità legale è un segno maggiormente stimolante per la nostra attività. Questi ultimi giorni sono stati particolarmente operativi, in una settimana grazie al nostro contributo un sacerdote di Acireale è stato allontanato in via cautelativa con l’accusa di pedofilia mentre nel tribunale di Milano abbiamo ottenuto l’ennesima vittoria come parte difensiva e civile facendo condannare a 9 anni e sei mesi un carabiniere pedofilo che molestava le nipotine. Il caso, essendo stato trattato dalle Iene, ha avuto molto clamore tanto che lo scorso 8 marzo la trasmissione è tornata sul caso dopo la sentenza per aggiornare i telespettatori e dare merito a La Caramella Buona per l’ottimo lavoro svolto».
La cultura del silenzio impedisce a coloro che hanno nel cuore un peso enorme di tornare a vivere, ad avere fiducia anche in se stessi. Le vittime persino a distanza di anni restano segnate nel profondo. Si tratta, dunque, di sostenerli psicologicamente e, nello stesso tempo, di assicurare alla giustizia i responsabili dei crimini. Obiettivi che La Caramella Buona raggiunge, con il supporto dei tanti sostenitori associati, e dei professionisti che mettono a disposizioni le proprie competenze per combattere un male della società: la pedofilia.

Per poter inserire i commenti è necessario loggarsi.
Se non sei un utente registrato, puoi registrarti ora.

AVVERTENZA: questo sito consente l’invio di cookie di terze parti, per inviarti messaggi in linea con i tuoi interessi e a fini statistici. Proseguendo la navigazione l’utente presterà il consenso all’uso dei cookie. Per ulteriori informazioni o per negare il consenso,all'installazione di tutti o di alcuni cookies, si veda l'informativa sui coockies (cliccare qui).

Accetto i cookie da questo sito