il giornalino di Acuto - Frosinone

Home ::> Cronaca ::> Roccasecca, sequestrati cinque appartamenti e società riconducibili al clan Mallardo

Roccasecca, sequestrati cinque appartamenti e società riconducibili al clan Mallardo

  • PDF
Valutazione attuale: / 0
ScarsoOttimo 

ROCCASECCA - Chi continua a credere che la Ciociaria sia esente da qualsiasi penetrazione dei clan mafiosi si sbaglia di grosso. Indagini passate, e sentenze, dicono esattamente il contrario. Ma anche le recenti operazioni della procura di Napoli.

Cinque particelle di unità immobiliari in via Montello, infatti, site nel territorio comunale di Roccasecca, sono state inserite dal giudice Alessandro Buccino Grimaldi nell’ordinanza di sequestro preventivo coordinata ieri mattina dalla Direzione Distrettuale Antimafia della Procura della Repubblica di Napoli ed eseguita dal G.I.C.O. della Guardia di Finanza di Napoli, in quanto sarebbero riconducibili ad una società ritenuta affiliata al clan Mallardo.

Gli appartamenti sono stati individuati dalla Guardia di Finanza di Napoli che ha portato all’arresto di due colletti bianchi, Domenico e Alfredo Aprovitola. Il provvedimento di sequestro preventivo ha interessato cinque società e rapporti finanziari per un valore complessivo di circa 71 milioni di euro. Le ricostruzioni fatte hanno consentito di evidenziare una fitta rete di rapporti tra il clan Mallardo e diverse società che, attraverso prestanome, operavano per il riutilizzo del denaro provento di attività illecita.

Per poter inserire i commenti è necessario loggarsi.
Se non sei un utente registrato, puoi registrarti ora.

AVVERTENZA: questo sito consente l’invio di cookie di terze parti, per inviarti messaggi in linea con i tuoi interessi e a fini statistici. Proseguendo la navigazione l’utente presterà il consenso all’uso dei cookie. Per ulteriori informazioni o per negare il consenso,all'installazione di tutti o di alcuni cookies, si veda l'informativa sui coockies (cliccare qui).

Accetto i cookie da questo sito