il giornalino di Acuto - Frosinone

Home ::> Cronaca ::> Ceprano, individuati autori dell’attentato incendiario contro maresciallo Carabinieri

Ceprano, individuati autori dell’attentato incendiario contro maresciallo Carabinieri

  • PDF
Valutazione attuale: / 0
ScarsoOttimo 

CEPRANO - È stato arrestato alle prime luci dell’alba il 21enne di Strangolagalli rintenuto responsabile dell’incendio intimidatorio ai danni del maresciallo Comandante della stazione di Ceprano nella notte tra il 18 e il 19 novembre 2011. È questo l’esito delle indagini coordinate dalla Procura della Repubblica di Frosinone, che hanno permesso anche di individuare un complice minorenne residente ad Aquino. I due, dopo aver prelevato benzina ad distributore di Arce, si sono recati nei pressi dell’abitazione privata del maresciallo e dopo aver  parcheggiato il proprio veicolo in una strada adiacente si  sono avvicinati a piedi alle autovetture  incendiandole per poi fuggire immediatamente.
Le autovetture incendiate hanno dato origine a un imponente incendio che ha coinvolto un altro veicolo di proprietà di una vicina, la recinzione  e l’ingresso dell’abitazione del Maresciallo. Solo dopo diverse ore i Vigili del Fuoco erano riusciti a domare le fiamme.
Le indagini  hanno permesso  poi di accertare che l’atto intimidatorio è stato posto in essere per ritorsione nei confronti del militare, noto per essere stimato, capace e sempre attento alle esigenze di prevenzione e repressione di reati nel territorio di Ceprano. L’arrestato, già noto alle Forze di Polizia per aver commesso diversi reati contro la persona, era stato deferito nel 2009 in stato di libertà dal maresciallo per il reato di lesioni, poiché aveva picchiato un coetaneo del luogo.

Per poter inserire i commenti è necessario loggarsi.
Se non sei un utente registrato, puoi registrarti ora.

AVVERTENZA: questo sito consente l’invio di cookie di terze parti, per inviarti messaggi in linea con i tuoi interessi e a fini statistici. Proseguendo la navigazione l’utente presterà il consenso all’uso dei cookie. Per ulteriori informazioni o per negare il consenso,all'installazione di tutti o di alcuni cookies, si veda l'informativa sui coockies (cliccare qui).

Accetto i cookie da questo sito