il giornalino di Acuto - Frosinone

Home ::> Cronaca ::> Alatri, il sindaco ordina: «Via piante e rami dei privati dal suolo pubblico. Si esca solo per necessità»

Alatri, il sindaco ordina: «Via piante e rami dei privati dal suolo pubblico. Si esca solo per necessità»

  • PDF
Valutazione attuale: / 0
ScarsoOttimo 

ALATRI - Il sindaco  Giuseppe Morini, vista la situazione di emergenza venutasi a creare per gli effetti climatici straordinari, comunica a tutti i concittadini lavoratori che gli uffici comunali restano a disposizione per il rilascio di certificati idonei a giustificare l’assenza dal lavoro per i giorni feriali compresi da venerdì 3 febbraio a lunedì 6 dello stesso mese. Stante il perdurante e incessante impegno per risolvere al più presto e in modo efficace tutte le criticità del territorio inerenti all’emergenza sopra indicata, visto anche l’Art. 14 del Regolamento di Polizia Municipale, il sindaco ricorda a tutti che esiste l’obbligo, da parte dei proprietari e/o degli amministratori di edifici a qualunque scopo destinati, di ottemperare allo sgombero dalla neve nei tratti di marciapiede e sui passaggi pedonali antistanti agli ingressi degli edifici o dei negozi. Il sindaco ricorda inoltre, ai proprietari di piante i cui rami aggettano direttamente su aree di pubblico passaggio, che è loro obbligo e dovere di provvedere all’asportazione della neve sugli stessi depositata e alla rimozione di eventuali piante e/o rami caduti rovinosamente sulle aree pubbliche sotto il sovraccarico della neve. Il tutto a tutela della pubblica incolumità. Intanto restano chiuse le scuole di ogni rdine e grado nel territorio comunale, come da nuova ordinnza fino a tutto giovedì 9 febbraio.

S’invita la cittadinanza a uscire solo per reali necessità ed a usare l’automobile il meno possibile, per non intralciare i mezzi operanti sul territorio. Eventuali problemi ed emergenze possono essere rappresentate all’Unità di crisi comunale, al numero  di telefono 0775 – 448354. Tutti gli operatori e coordinatori, accolte le reali emergenze della cittadinanza, provvederanno alla loro elaborazione nel minimo tempo utile, per far intervenire gli uomini e/o i mezzi necessari alla soluzione delle problematiche. Per le numerose e gravose carenze idriche ed elettriche, benché rispondenti all’operato dell’ACEA e dell’ENEL, l’amministrazione resta impegnata, come sta facendo da alcuni giorni, a sollecitare con tutti i mezzi disponibili l’intervento teso al ripristino, nel minor tempo possibile, di tutti i servizi essenziali per la cittadinanza.

Ultimo aggiornamento Martedì 07 Febbraio 2012 19:21

Per poter inserire i commenti è necessario loggarsi.
Se non sei un utente registrato, puoi registrarti ora.

AVVERTENZA: questo sito consente l’invio di cookie di terze parti, per inviarti messaggi in linea con i tuoi interessi e a fini statistici. Proseguendo la navigazione l’utente presterà il consenso all’uso dei cookie. Per ulteriori informazioni o per negare il consenso,all'installazione di tutti o di alcuni cookies, si veda l'informativa sui coockies (cliccare qui).

Accetto i cookie da questo sito